“America Latina”, dal 13 gennaio al cinema

Amsterdam, un tour nella città di Van Gogh
12 Gennaio 2022
Marilena Brassotti e la sua Agenzia Letteraria: “Un trampolino di lancio per molti autori”
13 Gennaio 2022

In tutte le sale cinematografiche l’arrivo diAmerica Latina”, dal 13 gennaio 2022. Un film thriller e drammatico, distribuito da Vision Distribution per la regia di Damiano e Fabio D’Innocenzo.

“America Latina”: la recensione

Un rullino del 2021 con la direzione di Elio Germano ed Astrid Casali, mentre alla sceneggiatura vi sono Damiano e Fabio D’Innocenzo. L’ambientazione del film avviene a Latina, nella provincia laziale italiana ed i fratelli D’Innocenzo mettono a tutto schermo la psiche umana, attraverso fatti onirici e con al centro le ossessioni del protagonista. In “America Latina” ansie, paure, lati oscuri e brivido sono i soggetti del trailer, senza risparmiare alcuna scena.

Ripercorrendo la storia di Massimo, le vicende acquisiscono forme e contesti surreali, mentre staccano nel contrasto delle scene iniziali in apparenza tranquille. Dal thriller che lascia il pubblico in suspense, fino al genere noir ed horror, che entra nei tormenti ossessivi della mente enigmatica umana. Nel film, la bravura della regia di mostrare i lati scuri delle coscienze, che riportano in superficie le immagini di un mondo astratto e sfuggente. Come un incubo, un incubo di amore che nelle fragilità di un uomo, diviene necessità di sentimenti e che non riesce ad afferrare in quanto inesistenti. A fronte di ciò, una sequenza di vicende in cui il protagonista tenta di aggrapparsi alle cose che non ha. Un horror dai suoni taglienti, che rincorre la psiche nelle perplessità dei tormenti umani.

“America Latina”, la trama

Massimo Sisti è un uomo gentile, come professione è dentista ed ha una famiglia che rappresenta la sua felicità. Ad un certo punto della vita di Massimo accade una cosa impensabile, non spiegabile. L’uomo inizia ad avere allucinazioni e vive un incubo causato da tormenti psicologici, che risalgono al rapporto anaffettivo ricevuto dal padre. Da qui, la sequenza di vicende dove Massimo lotta contro sè stesso, in una realtà che pensa l’abbia intrappolato. In “America Latina”, dalla storia del protagonista, gli aspetti che fanno riflettere il pubblico volgono ad una crisi psicologica sociale, ma anche universale.

Leggi anche —-> Maurizio Lastrico torna in tv con Don Matteo 13: “Ci sarà leggerezza” | L’attore si racconta

Il cast

Tra gli interpreti di “America Latina”, vi sono: Elio Germano (Massimo), Astrid Casali (Alessandra), Sara Ciocca (bambina), Maurizio Lastrico (Simone) [POTETE LEGGERE LA SUA INTERVISTA QUI], Carlotta Gamba (Laura, Federica Pala (Ilenia), Filippo Dini (Roberto), Massimo Wertmüller.

Articolo a cura di Elena Canini