Peperita dopo Bake Off Italia: “Adoro ciò che è colorato, elegante e gustoso”

Enormi anelli rilevati dai telescopi spaziali della NASA
3 Giugno 2022
I Naive omaggiano Bojack Horseman: “Siamo come personaggi dei cartoon” | La band presenta il nuovo singolo
3 Giugno 2022

Giacomo Liuzzi, in arte Peperita, è una drag queen e pasticciera amatoriale che ha raggiunto la notorietà grazie al programma Bake Off Italia 9 in cui è arrivata in finale. Grazie ai suoi spettacoli pieni di colori, è definita senz’altro una delle intrattenitrici più amate della scena drag italiana. E’ al momento in tour con il suo One Drag Show, uno spettacolo che racconta la sua vita a ritmo di musica ed energia.


Com’è nato il tuo primo approccio alla cucina? Quando hai scoperto che sarebbe stata la tua strada?

Sono nato in una famiglia di amanti della cucina, credo di aver chiuso e fritto il mio primo panzerotto a 4 anni; non ho voluto seguire un percorso di studi legato alla cucina, stupidamente. Sapevo che sarebbe stata la mia strada ma non volevo “limitarmi”. C’è sicuramente tempo per un secondo diploma.

Sei diventata noto grazie alla tua partecipazione a Bake Off Italia: cosa ricordi di quella esperienza e cosa è cambiato da allora?

Bake off, come spesso sottolineo, è stata, dopo la nascita nei miei nipoti, l’esperienza più bella e significativa della mia vita. Tutto sta cambiando in meglio ed è diventato tutto più colorato.

Hai realizzato uno spettacolo dal titolo One Drag Show. Come nasce l’idea per questo progetto?

L’idea nasce poco prima del primo lockdown: avevo deciso di raccontare qualche avvenimento della mia infanzia in chiave ironica…poi tutto si è bloccato ma, qualche mese fa, a seguito di diversi articoli usciti in giro sul web mi sono deciso a voler fare chiarezza, volete sapere la mia storia? Bene, ve la faccio raccontare da Peperita.

Sei un amante dei colori e del buon gusto: secondo te, qual è il segreto per unire in un unico piatto estetica e sapore?

Adoro tutto ciò che è colorato, elegante e gustoso. Credo che i fiori siano il mio bigliettino da visita, e ne ho tantissimi anche tatuati sul mio corpo. In tutte le mie torte cerco di inserirne qualcuno…la vita è grigia a volte, coloriamola noi.

C’è un piatto di cui non faresti a meno? E uno a cui rinunceresti volentieri?

Non riesco a fare a meno della focaccia barese, di cui conosco ogni minimo segreto. La mia ricetta spacca, ma forse non ho un vero cibo a cui non riesco a dire di no. Se proprio devo scegliere preferisco il pesce alla carne, quindi rinuncio volentieri alla carne.

LEGGI ANCHE –> Lo chef Mirko Ronzoni, da Hell’s Kitchen ad oggi | E su Carlo Cracco dice: “Mi dava una carica innata”

Quali sono i tuoi futuri progetti? Puoi anticiparci qualcosa?

Ho un cassetto pieno di sogni e progetti, uno su tutti il mio libro di cucina, ma soprattutto il mio one drag show. Sogno di portarlo in tv e donarlo al pubblico italiano che merita di divertirsi, riflettere, emozionarsi ed immedesimarsi nella mia stramba e colorata vita.

Intervista a cura di Stefania Meneghella