Milan e Juventus, ecco i primi rinforzi per lo Scudetto

DiMarco Mele

Giu 28, 2022

Nonostante il calciomercato debba ancora ufficialmente aprirsi, si stanno già chiudendo i primi colpi di mercato. Anche Milan e Juventus, così come l’Inter, stanno cercando di completare le rose il prima possibile, in modo da dare ai propri allenatori il tempo di preparare la squadra all’inizio di campionato anticipato (si inizia prima di Ferragosto). Infatti se l’Inter ha ormai chiuso gli acquisti di Lukaku, Onana e Mkhitaryan, gli altri due top team non vogliono farsi trovare impreparati.

Nonostante le difficoltà societarie, legate soprattutto ai rinnovi della dirigenza (Maldini e Massara in primis), il Milan è riuscito a chiudere l’acquisto di Origi. L’attaccante belga svolgerà nella giornata di oggi (28 giugno) le visite mediche di rito per potersi unire alla squadra di Pioli già dall’inizio del ritiro. L’ex giocatore del Liverpool arriva da tre stagioni non esaltanti a livello personale, considerando un bottino di gol non entusiasmante con i Reds (appena 60 presenze e 16 gol in tre anni), nonostante le grandi aspettative sul giocatore. Ora il Milan lo affiderà a Pioli, da sempre esperto nel rivitalizzare i giocatori che arrivano da periodi difficili.

Per la Juventus invece sembra finalmente essere in chiusura la telenovela Di Maria. Chiuso il ritorno di Pogba sembra essere infatti in arrivo anche l’ala argentina, che ha finalmente dato il proprio al contratto annuale da 7 milioni. L’acquisto di questi due fuoriclasse farà senza ombra di dubbio piacere a Massimiliano Allegri, che vedrà così rinforzarsi il centrocampo (punto debole dello scorso anno) ed una seconda punta che potrà egregiamente sostituire Dybala ed affiancare Vlahovic. Inoltre i bianconeri puntano forte anche su Cambiaso dal Genoa, conteso anche dall’Inter, anche se sembra che a spuntarla sarà proprio la squadra di Torino.

Inter, Juventus e Milan si stanno quindi già adoperando per farsi trovare pronti da subito ad un campionato che si preannuncia essere sempre più combattuto.

A cura di Marco Mele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *