Piero Sidoti: dopo i singoli il nuovo album in arrivo il 14 maggio

Gianluca Grignani è il nuovo ospite di Monferrato On Stage
5 Maggio 2022
Eugenio Rodondi, sono online i nuovi singoli
5 Maggio 2022

Sabato 14 maggio esce “AMORE [FINO A PROVA CONTRARIA]”, il nuovo album del cantautore friulano PIERO SIDOTI. Contiene i singoli “Un Posto” (https://www.youtube.com/watch?v=SNDs9sy9Fxc) e “Cosmico” (https://www.youtube.com/watch?v=61MY3TsbqJo&t=2s) usciti nei mesi scorsi.

Scritto dallo stesso Piero Sidoti, “Amore [fino a prova contraria] è un album che ha come comune denominatore i sentimenti e le emozioni, dove si cantano storie d’amore imperfette, sbagliate e splendide, ma soprattutto storie d’amore umane. L’autore decide di mettersi a nudo parlando ed entrando in risonanza con le zone più intime e segrete dell’animo. L’ironia viene utilizzata per creare quella leggerezza che contemporaneamente sa penetrare le profondità dell’io e volare sopra la seriosità e la pesantezza delle banalità e dei luoghi comuni.

«Ogni canzone è una puntata di una grande storia d’amore verso l’esterno e verso noi stessi. Una storia mossa da sentimenti “splendidamente imperfetti” o “erroneamente brillanti”. Questo disco – racconta Piero Sidoti – parla infatti di cose splendide ed imperfette perché è calato nella nostra dimensione di uomini e a tal proposito, trovo che la copertina, fatta dalla fotografa Rebecca Serafini, riesca a cogliere e sintetizzare perfettamente il contest dell’album. Vediamo sia l’amore meraviglioso e perfetto, rappresentato dal volto del David di Michelangelo, sia l’amore umano che ha il volto più fallace e decadente di un qualsiasi uomo, come il sottoscritto. Penso che il nostro capolavoro stia nell’accettare e prendere contatto con le nostre parti più intime (sia quelle meravigliose, sia quelle scure e inconfessabili) e guardarle tutte con amorevolezza, senza paura. Perché la verità è che tutto si è generato dall’imperfezione, dall’anomalia. L’errore appartiene così tanto alla vita e all’essere umano da dire che la locuzione “errare humanum est, perseverare autem diabolicum” per me può essere cambiata in “sbagliare è umano ma perseverare … anche!”»

(Comunicato Stampa di Parole & Dintorni)