Ferrara, tutti i progetti dedicati al cinema

Lucio Dalla, oggi 19 luglio l’omaggio da parte di Roberta Giallo
19 Luglio 2022
“Fidarsi di sé stessi e diffidare da sé stessi”, Sgrò si racconta nel nuovo brano | Il cantante tra presente e futuro
19 Luglio 2022

Ferrara occupa un ruolo importante nella storia del cinema, non solo per aver dato i natali a due registi come Michelangelo Antonioni e Florestano Vancini, ma anche per i film (alcuni vere e proprie pietre miliari) girati tra la città e la provincia. Basti pensare a “Ossessione” di Luchino Visconti, “Il giardino dei Finzi Contini” di Vittorio De Sica, “La casa dalle finestre che ridono” di Pupi Avati o a “La donna del fiume” di Mario Soldati. Per promuovere il passato, il presente e investire sul futuro, è nata Ferrara La Città del Cinema, filiera creativa volta alla valorizzazione del cinema e del territorio attraverso la Settima Arte. Capofila del progetto è l’attore Stefano Muroni che, dopo essersi diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, ha scelto di impegnarsi nella sua città.  

LA REALTÀ 

Punto fondamentale di Ferrara La Città del Cinema è la formazione. Nel 2014 è nato il Centro preformazione attoriale, prima scuola di recitazione pensata esclusivamente per adolescenti, e nel 2019 è stata inaugurata la Scuola d’arte cinematografica “Florestano Vancini”, percorso triennale che richiama ragazze e ragazzi da diverse parti d’Italia. Gli studenti, oltre a seguire le lezioni, hanno la possibilità di partecipare a prestigiosi festival (Cannes, Venezia, Giffoni e Berlino), di intraprendere scambi con altre scuole a livello internazionale (Varsavia, Atene, Los Angeles…) e, anche grazie a Controluce, casa di produzione fondata da Muroni e Valeria Luzi, di muovere i primi passi nel mondo del lavoro. Accanto a queste due realtà, che seguono il naturale andamento dell’anno scolastico, è nato il Tenda Summer School, campus estivo internazionale di commedia dell’arte che si tiene a Villa Mensa, delizia estense situata a Copparo, in provincia di Ferrara. 

Ma la filiera non è “solo” formazione, Ferrara La Città del Cinema è anche rassegne, festival, masterclass, incontri e mostre. L’anno scorso a Ferrara è stata inaugurata la mostra permanente dedicata ai manifesti cinematografici dei film di Florestano Vancini e quest’anno a Migliarino (paese d’origine del cartellonista Sandro Simeoni) si è tenuta la prima edizioni del Symeoni Festival, una tre giorni di conferenze, laboratori ed esposizioni dedicata ad uno dei più grandi pittori di cinema. Da pochi giorni è stato aperto il nuovo portale Ferrara La Città del Cinema, sito patrocinato da Regione Emilia-Romagna e Comune di Ferrara, che raccoglie tutte quelle realtà che sul territorio si occupano di cinema e attività ad esso connesse. Tra queste ci sono anche l’Archivio Michelangelo Antonioni, l’Archivio Sandro Simeoni e la Fondazione Carlo Rambaldi. 

(Comunicato Stampa di Ferrara la Città del Cinema)