Zucchero ha aperto il concerto dei Rolling Stones: continua il successo

Roberto Formignani, la sua storia in un libro | “Ho fatto della musica la mia vita”
28 Luglio 2022
Psiker, annunciata la data d’esordio del nuovo album
29 Luglio 2022

Ieri sera, mercoledì 27 luglio, alla Veltins-Arena di GELSENKIRCHEN (Germania), ZUCCHERO “SUGAR” FORNACIARI ha aperto, per la seconda volta nella sua carriera, il concerto dei ROLLING STONES e, con una scaletta che ha unito brani up-tempo e rock a intense ed emozionanti ballad, ha entusiasmato gli oltre 60.000 spettatori presenti.

E intanto il successo di Zucchero continua senza sosta. Dopo due anni di restrizioni a causa della pandemia da Covid-19, finalmente il 18 aprile è partito da Glasgow (Regno Unito) il “World Wild Tour” che ha richiamato oltre 150.000 spettatori, italiani e internazionali, con i 14 concerti tenuti in Italia, all’Arena di Verona.

Zucchero e la sua band hanno realizzato ben 62 concerti in soli 3 mesi con oltre 600.000 spettatori, toccato 42 città e 12 nazioni e percorso oltre 300.000 km in tutta Europa.

Ma non è finita qui… a settembre e ottobre infatti il “World Wild Tour” arriverà anche in America e Canada per poi proseguire nel 2023 in Nuova Zelanda, Australia e Sud America.

Durante il live, Zucchero intrattiene ed emoziona il pubblico con oltre 2 ore di musica. Ogni concerto è un’esperienza unica e irripetibile in cui Zucchero reinterpreta i suoi più grandi successi ed esegue i brani estratti dagli ultimi progetti discografici, “Discover” e “D.O.C.”, accompagnato sul palco da una super band d’eccezione.

Con una scaletta sempre diversa e ricca di grandi momenti, l’artista attraversa tutta la sua grande carriera, passando dai brani più recenti alla carica e l’energia di hit che hanno segnato la storia della musica italiana. A fare da cornice a questo grande show, una scenografia d’eccezione: un gigantesco sole, in segno di rinascita, al cui interno scorrono immagini di accompagnamento dell’intero viaggio musicale. 

Ad accompagnare l’artista sul palco durante il “World Wild Tour” la band internazionale composta da: 

Polo Jones (Musical director, bass), Kat Dyson (guitars, bvs), Peter Vettese (hammond, piano), Mario Schilirò (guitars), Adriano Molinari (drums), Nicola Peruch (keyboards), Monica Mz Carter (drums, percussions), James Thompson (horns, bvs), Lazaro Amauri Oviedo Dilout (horns) e Oma Jali (backing vocals).

(Comunicato Stampa di Parole&Dintorni)