Versailles, l’EP d’esordio è -Patico

DiMarco Mele

Mag 13, 2022

Versailles presenta l’EP d’esordio –PATICO (Pulp Music – Believe), fuori oggi. Il disco, che conferma la maturità dell’artista che si è fatto conoscere e apprezzare dal grande pubblico a X Factor 2021 grazie al brano Truman Show, arriva dopo le due anticipazioni Lisa Dagli Occhi Blu Ray e Assolo. A maggio Versailles sarà anche dal vivo per due date a Roma (21 maggio, Snodo Mandrione) e Milano (22 maggio, Biko).
Versailles racconta: «Io sono un -Patico , mi attacco alle cose ma al contempo le rifuggo ed è questo il concept su cui è basato il mio primo Ep, dal titolo -PATICO appunto, tutto nella mia vita di adesso è sempre in bilico tra l’essere fantastico e l’essere una merda e ogni brano di questo EP parla di questo attraverso sfaccettature, volti, generi musicali diversi che alla fine si ricombinano nella mia persona e personalità.Dal punto di vista musicale mi è venuto naturale tradurre questo sentimento di attaccamento alla mia adolescenza con il genere che ha dato origine al mio amore per la musica: il post rock / grunge, che infatti è presente nella quasi totalità dei brani : la chitarra è stata una compagna e una compagnia in questi anni ed è il mio rifugio in qualsiasi momento ma anche l’arma tramite cui conduco le mie battaglie contro il mondo e contro me stesso , due entità che sanno come farmi incazzare.»

L’artista aggiunge: «Ho letto una volta su un libro: “Nessuno guarisce dalla propria infanzia”, beh nel mio caso la frase è diventata “Nessuno guarisce dalla propria adolescenza”. Non mi sono mai tolto di dosso quell’impulsività, quel senso di inquietudine perenne dovuto al sentirsi la cosa più importante al mondo e al contempo la più insignificante, sono sentimenti che mi seguono ancora. Non sono guarito, sono ancora un -patico..»
Versailles è liquido come la sua musica, collage di vite precedenti e presente. La sua è una contaminazione di generi: dal Metal all’Hard Rock, all’Hip Hop, all’Elettronica. Con il suo nome d’arte vuole sottolineare il desiderio di costruire qualcosa di nuovo e apparentemente assurdo, sui cui nessuno scommetterebbe mai. 

(Comunicato Stampa di Teresa Brancia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *