Nicolò Sordo, in arrivo la mise en space con Quezel

Eduardo De Crescenzo, il nuovo singolo è “Marechiare”
20 Maggio 2022
Harry Styles, finalmente disponibile il nuovo album
20 Maggio 2022

Giovedì 26, venerdì 27 e sabato 28 maggio al Teatro delle Maddalene di PadovaNicolò Sordo in scena con la mise en space di T’ank you veddy much scritta e diretta da Filippo Quezel, all’interno della rassegna Reading is Fundamental” del Teatro Stabile del Veneto. Il progetto è tra i vincitori del bando MaturAzione del Teatro Stabile del Veneto selezionato da una commissione composta da Carlo Mangolini, Lorenzo Maragoni e Giuseppe Morassi. Reduce dal successo di  I D O N T W A N N A F O R G E T selezionato alla VI Edizione  Prishtina Theater Festival, insieme con Marina Romondia. Nicolò al Prishtina Theater Festival è stato presente anche come reporter d’eccezione, il reportage uscirà prossimamente in due puntate su Krapps Last Post.

“Filippo – afferma Nicolò – è prima di tutto un amico e poi un collega. Ci siamo conosciuti al Teatro Verdi di Padova lavorando con il regista Giuseppe Emiliani. Per anni abbiamo desiderato collaborare insieme T’ank you veddy much si è rivelata l’occasione giusta in cui far confluire l’amore per il “weird” di Filippo con il mio senso dell’umorismo. Vogliamo soprattutto divertirci, è fondamentale per noi non perdere la voglia di giocare e sperimentare come due bambini.” T’ank you veddy much è la prima regia teatrale di Filippo Quezelattore e filmmaker padovano con una lunga esperienza sul palco (Babilonia Teatri, Teatro dell’Elfo, Teatro Stabile del Veneto ed ERT) e vari cortometraggi ben accolti dal pubblico e dai festival: il corto Tinder è selezionato al Lago Film Fest 2022; il documentario Non lo so invece alla 27a Edizione di Visioni Italiane  eproiettato alla Cineteca di Bologna. Per T’ank you veddy muchFilippo Quezel sceglie Nicolò Sordo in veste di attore e collaboratore alla drammaturgia insieme ad Elena Antonello, Norman Quaglierini, Valeria Segna e Laura Serena. In T’ank you veddy much cinque attori si domandano se sia ancora possibile divertirsi a teatro, usando come metodo di studio il lavoro di Andy Kaufman (New York,1949 – West Hollywood,1984). Kaufman era, come dicono tutti, un comico. Lui però sosteneva di essere un cantante e un ballerino ripetendo spesso di non aver mai fatto una battuta in vita sua. 

Lacollaborazione tra Nicolò Sordo e Filippo Quezel continuerà con il debutto a ottobre al Romaeuropa Festival per la regia di Babilonia Teatri con la messa in scena di Ok Boomer (anchio sono uno stronzo) di Nicolò Sordo vincitore del 14mo Premio Riccione “Pier Vittorio Tondelli”. “Sono felice che Ok Boomer vada finalmente in scena, felice da non crederci. Quando Enrico mi ha chiamato per dirmi che il testo a lui e Valeria era piaciuto, sono andato a conoscerli a Verona e ci siamo trovati accomunati da un bisogno di sincerità. Per me ha dell’incredibile e del magico che Babilonia Teatri abbiano accettato questa sfida. Seguo il loro lavoro da anni e per me sono un punto di riferimento. Mi fa particolarmente piacere iniziareda Romaeuropa, perché è dove è cominciato tutto, quando ho letto il testo per la prima volta davanti al pubblico a “Situazione Drammatica” di Tindaro Granata nel novembre dello scorso anno. E il pubblico ha reagito”.

Ho collaborato con tantissime persone e ho imparato qualcosa da tutti. – afferma Nicolò – ho imparato molto da quelli che non si perdevano in convenevoli e non avevano paura di farsi vedere per quello che erano, anche fragili.” I laboratori e le performance attive con Teatro Da Bar, la sua veste da interprete in Dissipatio F.G. di Tommaso Rossi. Sordo è l’autore di Camminatori della patente ubriaca,vincitore del premio di drammaturgia “NdN Network”(2016) e portato in scena in tutta Italia, con un brillante debutto al Piccolo di Milano all’interno di Tramedautore, apprezzato da pubblico e critica. Lo spettacolo è stato realizzato a cura della Scuola Elementare del Teatro di Napoli con la supervisione di Davide Iodice. Come scrittore Nicolò sta promuovendo la nuova edizione diCol Angeles, il libro nato con lo pseudonimo Niki Neve: “un alter ego che mi sono creato per poter scrivere questi racconti, che mi riguardano forse troppo da vicino, è il mio luogo di origine, Colà, un paese di villeggiatura sul lago di Garda che d’estate è assaltato dai turisti e d’inverno è lasciato a sé stesso”. La musica è uno degli ambienti dove Nicolò si muove agevolmente: fortunata la sua collaborazione in Mother Afrika di Roberto Zanetti ed è di prossima pubblicazione unconcept che segue il filo di Col Angeles.

Sono un discreto copiatore di situazioni reali: l’80% di quello che scrivo è vero. Adoro Salinger, Gabriel Garcìa Marquez, Romain Gary e Virginie Despentes

Prossimi appuntamenti:
Mercoledì 15 giugno 2022

La Pompa (Teatro Da Bar) al Birrificio La Ribalta 
Bovisa (Milano)


Giovedì 16 giugno 2022
Reading Bukowski (Teatro Da Bar) al Birrificio La Ribalta Barona (Milano)


Martedì 21 giugno 2022
Lettura scenica di Cemento Armato 
Forte Marghera
Venezia

Domenica 26 giugno 2022
El Paso (Una lettera a Pier Paolo Pasolini sperando di raggiungere il Texas) 
con Roberto Zanetti
a Colà 


Mercoledì 13 luglio 2022
Reading Bukowski (Teatro Da Bar) al Birrificio La Ribalta 
Bovisa (Milano)

Giovedì 14 luglio 2022
La Pompa (Teatro Da Bar) al Birrificio La Ribalta 
Barona (Milano)

(Comunicato Stampa di Synpress)