La Milanesiana, annunciato il tema della nuova edizione

Sanremo Summer Symphony, al via il 21 giugno
30 Maggio 2022
Ytam, il 3 giugno esce Drama Compilation
30 Maggio 2022

LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, è il più grande festival itinerante che promuove il dialogo tra le arti e quest’anno torna con la sua 23esima edizione dedicata al tema OMISSIONI.

Un festival di respiro internazionale che tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia e sport e che anno dopo anno diventa sempre più protagonista delle estati italiane.

Dal 4 giugno al 3 agosto, La Milanesiana infatti arriverà in 20 città diverse con oltre 60 incontri ed eventi, accogliendo più di 150 ospiti italiani e internazionali.

Come in tutte le edizioni, l’arte ricopre un ruolo importante all’interno del Festival che quest’anno ospiterà ben 9 mostre in tutta Italia, dal 4 giugno al 15 settembre.

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli.

Questa la dichiarazione di Elisabetta Sgarbi, Direttore Artistico La Milanesiana: «Il tema di questa edizione è “Omissioni”. Quello che avremmo dovuto e potuto fare e non abbiamo fatto, che avremmo potuto e dovuto dire e non abbiamo detto. Un tema che ha una gamma vastissima di declinazioni: morali, politiche, giuridiche, estetiche, anche: non esiste letteratura senza Omissioni, come insegnava Eco.

E La Rosa contempla i colori dell’Ucraina. Non abbiamo potuto e voluto sottrarci al rumore della storia, e questa guerra, come anche altre guerre, entrerà in questa Milanesiana.

Sarà una Milanesiana che viaggia, in venti città, ma con un maggiore radicamento a Milano (e in molti luoghi della città, più o meno centrali), rispetto a quanto accaduto negli ultimi due anni, a causa dell’emergenza COVID-19 (ma abbiamo l’orgoglio di non avere mai smesso di sottolineare l’importanza degli incontri in presenza e di avere tentato sempre di offrirli, anche nei momenti più difficili).

Tornano alla Milanesiana artisti di altri continenti.  E c’è – tra le altre – la letteratura russa, di una grande scrittrice russa, Ludmila Ulitskaya, che dialogherà con scrittrici di altre latitudini culturali, come è giusto e normale che sia. Lei vuole la Pace, che in questo momento vuol dire almeno questo: sapere che c’è un aggressore e un aggredito. Buona Milanesiana».

TRA I PRIMI APPUNTAMENTI:

Il 4 giugno a SONDRIO l’inaugurazione della mostra di Simone Cristicchi “Omissioni” con Simone Cristicchi, Marcella Fratta e Elisabetta Sgarbi.

Il 5 giugno a MILANO la Maratona Truffaut, in occasione del 90° anniversario della sua nascita, con Paola Malanga e Paolo Mereghetti.

Il 6 giugno a BERGAMO l’inaugurazione della Mostra di Nino Migliori “Lumen – A lume di candela” con Nino Migliori, Arturo Carlo Quintavalle, Vittorio Sgarbi, Italo Zannier e Elisabetta Sgarbi. Concerto di Morgan.

Il 7 giugno a MILANO l’anteprima dello spettacolo di Luca Barbarossa “Non perderti niente”con Luca Barbarossa, Stefano Cenci, Claudio Trippa, Carlo Maria Micheli.

Il programma completo su www.lamilanesiana.eu.

(Comunicato Stampa di Parole & Dintorni)