Perisic, la fine della telenovela sul rinnovo del contratto

I Naive omaggiano Bojack Horseman: “Siamo come personaggi dei cartoon” | La band presenta il nuovo singolo
3 Giugno 2022
Enrico Ruggeri, da oggi Waterwar sarà esposta a Murano
3 Giugno 2022

Dopo una lunga trattativa per il rinnovo del contratto in scadenza a Giugno 2022, Ivan Perisic ha ufficialmente comunicato di non voler proseguire la propria avventura all’Inter. L’esterno sinistro del 3-5-2 di Simone Inzaghi ha infatti colto quello che potrebbe essere l’ultimo grande contratto della sua carriera, considerata l’età di 33 anni.

Già dopo la vittoria in Coppa Italia, Perisic aveva utilizzato parole dure per descrivere le sua situazione contrattuale: “Il rinnovo? Non si aspetta l’ultimo momento con i giocatori importanti, non si fa così”. Con queste parole ha tenuto anche a sottolineare l’importanza che la sua duttilità ha avuto nello schieramento di Inzaghi, tanto che l’ha considerato uno dei pochi intoccabili della propria formazione.

A nulla, quindi, è valso il tentativo di rilancio dell’AD nerazzurro Marotta. Ivan Perisic, infatti, ha raggiunto l’accordo per un contratto biennale con il Tottenham, squadra londinese guidata in panchina da Antonio Conte, che quindi ritroverà il croato dopo la stagione 2020-2021 all’Inter (stagione condita dalla vittoria dello Scudetto).

Perisic ha condiviso la propria scelta anche sui suoi canali social, dedicando un lungo post emotivo ai compagni e ai tifosi dell’Inter, che lo hanno accompagnato per 5 anni. Significativa la citazione a conclusione del post, a riprendere l’inno storico della Beneamata: “E’ una gioia infinita, che dura una vita, Pazza Inter, amala“, un modo per ricordare i bei momenti trascorsi negli trascorsi a Milano.

I Nerazzurri ora affideranno la fascia sinistra all’acquisto di gennaio Robin Gosens. Il tedesco, che tanto bene ha fatto nella sua avventura all’Atalanta, ha avuto poco spazio nei primi mesi della sua avventura all’Inter, complice lo straordinario stato di forma di Ivan Perisic in questa stagione. A Gosens, Marotta e Ausilio proveranno ad affiancare un altro esterno giovane e di sicure prospettive, in modo da avere dei ricambi all’altezza della sfida.

A cura di Marco Mele