Cristiano Ronaldo, gesto eloquente sul suo futuro

Fabio Casano racconta il suo nuovo libro: “Così ho parlato del rock”
4 Luglio 2022
PFM, tutte le date del tour in partenza venerdì 8 luglio
5 Luglio 2022

Uno dei tormentoni di questa sessione estiva di calciomercato sarà sicuramente il futuro di Cristiano Ronaldo. Il fenomeno portoghese, attualmente in forze al Manchester United, è tornato in Inghilterra l’estate scorsa dopo 12 anni trascorsi tra il Real Madrid e la Juventus. La stagione appena trascorsa è stata deludente per i Red Devils, che hanno chiuso al sesto posto la stagione di Premier League. La mancata qualificazione alla Champions League però potrebbe essere decisiva per la scelta di CR7 sul proprio futuro. Il portoghese infatti è alla continua ricerca di squadre competitive che possano permettergli di concedergli soddisfazioni nella fase finale della sua straordinaria carriera.

Nonostante le belle parole spese in primavera per il nuovo allenatore del Manchester (Erik Ten Hag), Cristiano Ronaldo ha dato modo di far parlare di sé e del proprio futuro. Oggi infatti è stata una giornata importante, perché lo stesso Ronaldo non si è presentato alla ripresa degli allenamenti dello United in vista della nuova stagione. L’assenza è stata giustificata per “motivi familiari”, ma i tabloid sono alla ricerca di quella che potrebbe essere la nuova squadra di Cristiano Ronaldo.

Le pretendenti di certo non mancano. In prima fila troviamo certamente il Paris Saint-Germain, che cerca di riunire i protagonisti del calcio degli ultimi 15 anni, cioè Cristiano Ronaldo e Messi. Ma il portoghese sembra non escludere neanche l’Italia. In questo caso tra le squadre troviamo sicuramente la Roma, che però ha un problema fondamentale: proprio come il Manchester United non giocherà la prossima Champions League. In questo caso, però, ad attrarre il portoghese sarebbe sicuramente José Mourinho.

Anche lo Sporting Lisbona sembra essersi interessato a Cristiano Ronaldo. Sicuramente il club portoghese non ha la stessa potenza economica che avrebbero le altre squadre, però si tratta di un’ipotesi affascinante perché riporterebbe Ronaldo nella squadra che lo ha lanciato nel grande calcio. Si tratterebbe del ritorno di un eroe nazionale in patria, per cui non è un’opzione da escludere.

Requisito fondamentale per la cessione sarà la presentazione di un’offerta adeguata al Manchester United. Quindi non bisognerà far altro che aspettare e capire quale squadra sarà disposta ad effettuare quest’importante investimento economico.

A cura di Marco Mele