Vincenzo Alfieri- La creatività della mente

04_LaScelta_phDeboraTofanacchio
La scelta- Il colore dell’unicità
14 febbraio 2018
DSC_4959
Mattia Tuzzolino- Quando danza fa rima con energia
14 febbraio 2018
13891959_531347987073463_124205496106949824_n

Attore e regista

Pagina facebook: Vincenzo Alfieri


13891959_531347987073463_124205496106949824_n
Vincenzo Alfieri nasce a Salerno il 6 Febbraio 1986. La sua passione ed il suo estro artistico si riconoscono in lui già da molto piccolo tanto da iniziare a recitare a teatro all’età di 5 anni e da lì la passione piano piano si trasforma in lavoro. A 16 anni si trasferisce a Roma per frequentare diversi corsi di recitazione. Comincia da subito a scrivere sceneggiature e a sviluppare interesse per la regia. Realizza così alcuni piccoli cortometraggi ancora ventenne. Oltre che in Italia, ha studiato recitazione e regia a New York e a Los Angeles. Si laurea in Economia e successivamente anche in Scienze Politiche. Diventa noto al pubblico del grande schermo con il ruolo da protagonista nella commedia Niente Può Fermarci, in cui interpreta un ragazzo affetto dalla sindrome di Tourette. Dopo una carriera già avviata come attore, intraprende quella da regista, dirigendo la web series Forse Sono Io, di cui è anche protagonista, che ottiene un ottimo riscontro sul web, tanto da essere successivamente trasmessa su MTV, diventando così una delle poche fortunate web series ad essere poi destinate al pubblico televisivo. La seconda stagione raggiunge sul web oltre 3 milioni di visualizzazioni in soli 2 mesi. Subito dopo l’uscita della serie viene notato dall’azienda automobilistica Ford che gli affida la regia della campagna pubblicitaria della nuova Ford Ka per il web oltre ad esserne anche il testimonial. Nel 2014 scrive e dirige il corto fantascientifico Memories, che vince subito numerosi premi e partecipazioni tra cui il WorldFest Houston, il Fanta Festival di Roma e altri, l’anno dopo scrive e dirige un nuovo corto questa volta un thriller, Il Lato Oscuro, grazie al quale ottiene una candidatura ai Nastri D’Argento. Nel 2016 gira la sua opera prima I Peggiori, una sceneggiatura a lui molto cara iniziata alcuni anni prima e poi lentamente maturata. E’ una commedia action prodotta da Federica Lucisano per la Italian International Fim, distribuita dalla Warner Bros Italia, in cui recita accanto a Lino Guanciale. Insieme a sua sorella Rossella è inoltre fondatore della società di produzione cinematografica Guinesia Pictures.

Lasciamo la parola a Vincenzo Alfieri con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.


D:Come nasce la tua passione per la recitazione?

R:Nasce sin da piccolo, risale a quando avevo 5 anni e mio padre mi portò al cinema per la prima volta a vedere “Batman” di Tim Burton; tornai a casa dicendo che volevo fare l’attore.

D: Quali sono stati i tuoi modelli di ispirazione per quanto riguarda la recitazione?
R: Da piccolo direi Giancarlo Giannini e Jack Nicholson.

D: Qual è il ruolo che ad oggi hai preferito interpretare e perché?

R: Il ruolo di “Niente può fermarci”, interpretavo un ragazzo con la sindrome di tourette, era una commedia dove dovevo completamente reinventare un personaggio.

D: Qualche mese fa è uscito nelle sale il film “ I peggiori”, che ti vede non solo come attore ma anche come regista. Come ti sei trovato in questa nuova veste? 
R: E’ molto bella la veste come regista perché si conoscono bene i personaggi, essendo regista si può esprimere creatività, ma essendo sempre presente sia in veste di attore che di regista bisogna essere sempre molto concentrati.

D: Quale pensi sia stato il segreto che ha permesso al film “I peggiori” di vincere premi e di ottenere un riscontro positivo da parte del pubblico?
R:Penso perché sia un film onesto, scritto e girato con il cuore con una troupe e un cast che hanno puntato tutto su questo progetto buttandocisi completamente, credo che questo esca fuori dallo schermo.

D:C’è un personaggio di un film che ti sarebbe piaciuto interpretare? C’è un genere di film che ti piacerebbe sperimentare?
R:Si, mi piacciono molto i thriller.

D:C’è un sogno che vorresti ancora realizzare?

R:Mi piacerebbe riuscire a concretizzare ciò che è nella mia testa facendo tutto ciò che desidero.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?
R:Sto scrivendo un nuovo film.


Ringraziamo Vincenzo Alfieri per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandogli di continuare a sorprenderci e sorprendersi.

Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *