Una musica speciale

Intrattenimento culinario
Intrattenimento culinario
5 febbraio 2017
16299232_1866398843572196_868625829175960368_n
Ira Losco – Il potere della voce (The power of the voice)
5 febbraio 2017

La musica è un elemento fondamentale, non solo per il giorno del matrimonio, ma nell’arco della vita, poiché segna tappe del percorso, ci sono canzoni, infatti, che sembrano descriverci, a volte, meglio di noi stessi.

E’ per questo motivo che la musica, allo stesso modo, assume un ruolo importante il giorno del matrimonio, attraverso questa, infatti, deve anche emergere parte della personalità o rievocare momenti che hanno cambiato. Generalmente la musica in chiesa è quella proveniente dall’organo, ma si può modificare, se si vuole, e sostituire con arpe, violini, archi che aiuteranno a creare un’atmosfera ancora più suggestiva e romantica. La musica nel caso del giorno del matrimonio serve a scandire i momenti più d’impatto come l’attesa e la successiva entrata della sposa, la prima più soft, la seconda, invece, può essere solenne o dolce a seconda dei gusti, lo scambio degli anelli, altro momento intenso viene celebrato con una musica solenne, mentre la comunione con una più briosa, infine, l’uscita degli sposi è omaggiata con una musica celebrativa che trasmetti loro la felicità provata in quel momento. Per l’entrata dello sposo una musica perfetta può essere Canone di Johann Pachelbell o Corale della Catanta nº147 di Johann Sebastian Bach o ancora qualcosa di più attuale come Gabriel’s oboe scritta da Ennio Morricone. Per l’entrata della sposa, invece, il sottofondo più frequente è la Marcia di Wagner, ma può essere sostituita dal Minuetto II di Haendel o la Cantata n 147 di Bach. Per l’uscita degli sposi, invece, le più usate sono la Marcia di Mendhelson o L’alleluja di Haendel. Più complicato è per chi vorrebbe utilizzare L’ave Maria di Shubert, poichè per via del testo definito profano molte volte non viene accettata dai parroci. Per quanto riguarda la cerimonia, molti sposi scelgono il dj, ottima fonte di intrattenimento, poichè può accontentare tutte le tipologie di età presenti all’interno dell’evento, creando un mix perfetto. Un’altra alternativa valida è per la prima parte del ricevimento intrattenere gli invitati con una band o un gruppo di musicisti, e far intervenire il dj in un momento successivo alla festa nel quale prevarranno sicuramente gli invitati più giovani. Per conciliare i gusti di tutti il dj deve essere bravo a calibrare hit del momento a canzoni che conoscono tutti quanti, non dimenticando canzoni fondamentali nel percorso di vita trascorso fino a quel momento dagli sposi stessi.

Altri tipi di intrattenimento, che hanno sicuramente un fine più spettacolare possono essere l’utilizzo di fuochi d’artificio o voli di colombe e farfalle, acrobati, artisti di strada, caricaturisti/ritrattisti, ballerini e barman. Ma non dimentichiamoci dei più piccoli per i quali può essere creato uno spettacolo di marionette, o la baby dance o qualche gioco che possa permettere loro di divertirsi.

Tante sono le musiche che ci hanno accompagnato nell’arco della vita, tante saranno quelle che immediatamente ci riconducono al nostro giorno più bello.


Articolo realizzato da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *