Umberto e Daniele Vita- Uniti si è più forti

32837453_1710155919052459_3974191495925202944_n
Piacersi
19 maggio 2018
Stain 2
Stain- Tracce indelebili
19 maggio 2018
32474096_1685346541578589_9062363930654932992_n

 

32474096_1685346541578589_9062363930654932992_n

 

Oggi vi presenteremo meglio Umberto e Daniele Vita, che quest’anno abbiamo avuto modo di conoscere bene grazie alla fiction “Questo nostro amore ’80”, che tra mille peripezie ed emozioni ci ha tenuti incollati allo schermo della televisione. Nascono a Messina il 20 aprile 1990 e sin da piccoli mostrano una spiccata passione per il teatro, la musica, la televisione e l’arte in genere. Diplomati all’I.S. d’Arte E. Basile di Messina, in “Discipline Pittoriche e Arti applicate” iniziano a prendere lezioni di chitarra all’età di sei anni e in quell’anno, si esibiscono per la prima volta nella loro città, cantando e suonando dal vivo, in occasione di Telethon davanti ad un pubblico di 3000 persone. Iniziano così ad avvicinarsi al mondo del Musical, interpretando i personaggi più famosi del mondo di Broadway e Disney fino al 2014 nei rispettivi ruoli di Aladdin e Genio nel “Il Principe di Agrabah”. Dal 2007 prendono parte a numerosissime opere teatrali, concerti ed eventi televisivi. Il 2011 è una grande svolta per loro: Per un concorso Disney, in occasione dell’uscita al cinema de “Il re leone 3D”, realizzano un videoclip amatoriale che supera tutte le aspettative del concorso arrivando Primi in classifica con le quasi 170.000 visualizzazioni su YouTube ed inseriti per settimane come pubblicità del canale. Vengono scritturati nel primo mediometraggio della Nonguardarlo Produzioni, nonché loro primo film da attori protagonisti “Time house ”. Debuttano su tutti gli schermi televisivi nazionali e non solo, negli spot “Fastweb” recitando accanto a George Clooney ed Etnaland per Mediaset, seguiti da molti. Partecipano a programmi televisivi Rai e Sky. Nel 2012/2013 si esibiscono insieme a Cristina D’Avena in un importante progetto di Solidarietà per bambini, instaurando un consolidato rapporto con la Regina delle sigle dei cartoni animati. Dal 2013 vengono scelti dalla Walt Disney per il doppiaggio cantato di cartoni animati come: Phineas e Ferb, Miles dal Futuro, PJ Masks- Superpigiamini, The Lion Guard, Alla ricerca di Dory, Peter Pan, Sofia la Principessa, Pickle e Peanut e molti altri… e conducono il programma di RAI Italia “Campus Italia” – Il Magazine dedicato alla formazione d’eccellenza del Bel Paese per gli italiani di tutto il mondo, e la fama di Campus Italia permette loro di spostarsi da tv in tv, opsiti in programmi come Uno Mattina, I Fatti Vostri, ecc.. Dal 2014 a Giugno 2015, conducono “Arcobaleno” – Il Nuovo Format dedicato ai ragazzi, oltre ad essere autori dello stesso. Umberto firma la regia mentre Daniele, la sigla “Il Mondo di Arcobaleno” e supera tutte le aspettative di ascolti nella loro città già dalla prima puntata, diventando un vero tormentone. A Natale 2014 esce il loro primo videoclip da cantautori “Un sorriso può cambiare il mondo”, progetto di Solidarietà che ha coinvolto ca. 2000 persone, destinato a YouTube e contribuendo alla realizzazione della “Casa Famiglia – Il Bucaneve” del Reparto neonatale di Terapia Intensiva del Policlinico di Messina col contributo del Sindaco di Messina e il testo scritto da Lorena Brancucci, paroliera Disney. Dal 1 Aprile 2018 saranno nella fiction Questo nostro Amore 80” con Anna Valle e Neri Marcorè, in onda su Rai uno. Dopo il tour Nazionale 2017, debutteranno in esclusiva il 26 Maggio 2018 al Teatro Sistina di Roma nel cast Ufficiale di “Georgie il Musical” scritto da Claudio Crocetti, regia M. Sindici, tratto dalla novella di Mr. Mann Izawa.

Ora lasciamo la parola a Umberto e Daniele Vita, con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.

D: Come nasce la vostra passione per la recitazione?

R: Sin da quando eravamo bambini, a scuola con le prime recite scolastiche, poi a 16 anni grazie a degli amici, la visione del musical Notre Dame di Paris di Cocciante ha risvegliato in noi una passione esplosiva che ci ha spinato a crearne un remake. Da li, grazie al nostro M° Christian Gravina iniziammo una vera e propria scuola di musical insieme al M° Francesca Morabito. Tanti allestimenti tealtrali. Da li partì davvero tutto.

D: Come vi descrivereste nella vostra vita quotidiana?

R:Creativi e movimentati, non stiamo un attimo fermi!

D: Come siete arrivati a “Questo nostro amore 80”? Quali sono le cose che preferite di questa fiction?

R: Ci chiamarono per un provino, come si fa di solito, non andò benissimo, ma la regista Isabella Leoni credette tantissimo in noi. Ci diedero un’altra possibilità. Ci siamo preparati tantissimo e siamo stati scelti! Cosa preferiamo di questa fiction? Sicuramente l’ambientazione anni’80! Anche se non li abbiamo vissuti direttamente, tante cose le conoscevamo già grazie ai nostri cugini, genitori e amici, non da meno il taglio cinematografico che ha carettirazzo questa serie.

D: Quanto somigliate ai personaggi che interpretate? Quali sono gli aspetti differenti invece?

R: Umberto: Domenico mi somiglia molto! Entrambi siamo stati animatori, ed entrambi vogliamo conquistare il mondo televisivo. Anche nelle esperienze, situazioni analoghe come le porte sbattute in faccia, che aiutano tanto a crescere! Di differente c’è la superficialità di Domenico nelle storie amorose, Umberto è molto più serio!
Daniele: Per quanto riguarda lo studio, mi rispecchio parecchio in Fortunato poiché una parte della mia vita scolastica l’ho dedicata davvero al pieno studio cercando di ottenere buoni voti, fu una sfida con me stesso! Con le ragazze non ho un atteggiamento impacciato e non mi imbarazzo così tanto da rimanere senza parole come Fortunato è solito fare, al contrario sono molto socievole ed espansivo. Mi piace il dialogo e conoscere a fondo le persone.

D: Com’è lavorare tra gemelli? E’ più facile o difficile?

R: Bhe, è un’arma a doppio taglio. Per alcuni aspetti come per la fiction, la regista ci ha sempre fatto studiare separati, perchè conoscendoci troppo ci confrontavamo in maniera non obiettiva; dall’altra parte invece, quando si sta su un palco, in studio o sul set, la complicità tra di noi è formidamile, un’alchimia che solo i gemelli possono creare.

D:Qual è un aneddoto che ci potete raccontare in merito alla fiction?

R: Per entrambi la “IL panchetto” è entrato nella storia. Non essendo persone di alta statura, in alcune scene per esigenze tecniche ne avevamo di bisogno, una volta Daniele è sparito letteralmente dall’inquadratura facendo ridere tutta la crew, Umberto deriso (amichevolmente naturalmente). Tante risate ma anche tanto lavoro!

D: Presto debutterete in “Georgie il Musical”. Cosa ci dite di questo spettacolo?

R: Emozionante, fantastico! 26 Maggio, una data imperdibile per tutti! Il debutto nel tempio del Teatro Italiano con un Cast affiatatissimo e una sorpresa straordinaria, direttamente dal Giappone Mr.Mann Izawa, l’autore originale del manga “Lady Georgie” sarà in platea per vedere la sua storia prendere forma, e tante sorprese per una indimenticabile serata evento. Il sogno del Produttore e Autore del Musical Claudio Crocetti continua con tante soddisfazioni e noi siamo orgogliosi di farne parte, tanta emozione.

D: C’è un sogno che vorreste realizzare? 

R: Continuare a lavorare nel mondo dello spettacolo, teatro, cinema, tv…viviamo per questo. Per vivere di Arte.

D: Quali sono i vostri futuri progetti?

R: 2 Settembre… Un concerto con le sigle tv più amate dei cartoni animati nella nostra terra, la Sicilia, in una fiera importante col nostro trio musicale Magical Dreams Group.

 


Recensione e intervista realizzate da Marika Carolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *