Quando la finzione diventa realtà

L'amore in vetrina
L’amore in vetrina
10 agosto 2016
Oltre la diversità
Oltre la diversità
10 agosto 2016
Quando la finzione diventa realtà


 

Il cinema è spesso un altro mezzo attraverso il quale raccontare verità, storie, un mezzo con il quale ci si può anche identificare per questo motivo vengono spesso narrate vicende amorose, che tanto emozionano e toccano nell’anima il pubblico. Un amore, però, quello raccontato che molte volte resta solo lì impresso in quell’immagine dei piccoli o grandi schermi, ma che in alcuni casi compiono un passo in più superando quella che può essere la “finzione cinematografica” dandosi la possibilità di un grande amore in quella che è la vita reale.

Tanti i casi di coppie che si sono conosciute su un set cinematografico che si sono trasformate in un amore puro e reale, tante altre che si sono date la medesima possibilità risultando però incompatibile. Ryan Gosling e Rachel Mc Adams si sono conosciuti nel film tratto dall’omonimo romanzo “ Le pagine della nostra vita”. Il loro non è stato quello che si potrebbe definire un colpo di fulmine, tutt’altro, il loro rapporto era conflittuale non riuscivano a trovare alcun tipo di affinità e compatibilità. Poi qualcosa in loro è cambiato la diffidenza si è trasformata in fiducia, la fiducia si è rivelata essere amore, un grande amore che non ha però un lieto fine, ma che li ha radicalmente cambiati e ha fatto comprendere pienamente il significato di questa parola.Una favola con un lieto fine differente.

Una storia totalmente differente quella vissuta da Brad Pitt e Angelina Jolie, definiti affettuosamente dai fan “Brangelina”. Galeotto fu il set di “Mr e Mrs Smith”,un legame totalmente inaspettato soprattutto per Brad che all’epoca era sposato con un’altra attrice, Jennifer Aniston. Nonostante il cambio radicale di vita per Brad e Angelina c’è un lieto fine: il loro legame si è solidificato nel tempo diventando sempre più forte e stabile, portandoli alla decisione di sposarsi e avere dei figli sia adottati che concepiti in maniera naturale, un incontro il loro che succede una volta sola nella vita, quell’incontro che ti cambia la vita rendendola migliore e da un gusto decisamente più gradevole.

L’amore però non è sempre sereno, ci sono rapporti che diventano stabili proprio attraverso le varie crisi che nel tempo si verificano. Questo è il caso di Emma Stone eAndrew Garfield, protagonisti del film Spiderman. Un amore, il loro, molto più giovane ma allo stesso tempo estremamente spontaneo e naturale, molto passionale e d’istinto che ha trovato per molto il tempo il proprio equilibrio su queste fondamenta.

Colpo di fulmine anche per una delle coppie più belle sulla scena americana, quella composta da Channing Tatum e Jenna Dewan, il loro destino li ha fatti incontrare ed è quello che dal 2006, anno in cui girarono “Step up, al 2015 non li ha mai fatti unire. Un rapporto basato sull’estrema dolcezza, fiducia, rispetto reciproci, nei loro occhi si intravede la forza del loro grande sentimento, guardandosi negli occhi creano una magia difficile da trovare attualmente, magia che ha portato al concepimento della loro prima figlia.

Amori senza tempo e senza fine, storie che ci fanno ancora credere, storie che ci fanno sperare che la nostra favola può esistere, quell’incontro di due destini non è solo finzione letteraria ma anche realtà vissuta a pieno. Questa la lezione di un altro amore che si svolge a Broadway nel 1953 tra Paul Newman e Joanne Woodward. Lui, uno degli attori più affascinanti e premiati nella storia del cinema; lei, una delle attrici più belle e promettenti. Sul set di “La lunga estate calda” film del 1957 nasce il loro amore, che spinge addirittura Newman a separarsi da quella che era sua moglie con la quale aveva avuto tre figli. Le due star si sposano nel 1958 vivendo poi il resto della loro relazione in Connecticut. Un amore che aveva come valori la fedeltà, un reciproco rispetto ma anche la condivisione di hobby, passioni e sogni. Uniti fino alla fine dei giorni di Paul deceduto nel 2008, un amore che supera la razionalità e l’unica logica che segue è quella del cuore. “Le persone restano sposate per loro scelta, non perché chiudono a chiave le porte”, queste le parole con cui Newman descrive la sua storia d’amore, la favola con Joanne.

Amori che possono cambiare anime, vite basta seguire solo il cuore che ci porterà dritto alla strada che il destino ha scritto per noi. Facciamo si che le favole non restino più solo tali ma possano diventare concrete. Facciamo sì che sia la vita ad essere la nostra favola.


Articolo realizzato da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *