PIEMP – Il sorriso è il modo migliore per essere sé stessi

17807526_1893180124227401_4887617152837296709_o
Stefano Lentini – Altrove è un altro posto
9 aprile 2017
17991494_1535625773115128_4310841798563897997_o
Mimmo Verdesca – Mano nella mano verso le emozioni
23 aprile 2017
18056639_1535624459781926_8177671063394198756_n

Youtuber


Facebook: 
Piemp
Instagram: piemp92

Youtube: Piemp



Davide Giampietro, in arte PIEMP, è nato a Erba nel 1992. Da ottobre 2016, si avvicina al mondo del web, realizzando video ironici su vicende che accadono nella vita di tutti i giorni, e condividendoli sulla sua pagina Facebook e sul suo canale Youtube PIEMP. Riceve subito un grande successo, che permetterà a riviste e portali di parlare della sua arte virtuale, un mondo che si è costruito per essere totalmente sé stesso.

Lasciamo la parola a Davide Giampietro, con l’augurio più grande di proseguire in questo meraviglioso percorso.


 

D: Come nasce la passione per la creazione di video?
R: E’ una passione che ho avuto da sempre. Ovunque vada mi piace immortalare qualcosa; quando si andava in vacanza ero il primo che faceva mille video per poi crearne uno intero, per tenere vivo il ricordo della vacanza. Poi ho pensato appunto alla creazione della pagina, verso ottobre, e facevo video con lo stile di Francesco Sole, ma non faceva parte di me e ho cambiato il format mostrando la mia parte ironica e simpatica, ironizzando su situazioni ad esempio, rendendole assurde.

D: Cosa è cambiato dal tuo primo video pubblicato online a quelli più recenti?
R: Il primo video lo feci sulla fine dell’estate, ed era una raccolta di pensieri e stati d’animo con una voce di sottofondo. Questo però era nascondere un me stesso; non è nel mio stile fare video che spingono alla riflessione. Sono contento dei risultati che sto ottenendo e ho notato che al pubblico piace e questo mi rende molto contento.

D: C’è un argomento non ancora trattato nei tuoi video che ti piacerebbe affrontare?
R: Io so che quando faccio video sull’attualità riscontrano parecchi favori, ma non mi  piace strumentalizzare su argomenti come il bullismo o la violenza sulle donne. I miei video sono ispirati anche a ciò che mi succede, quindi non ho progetti definiti ma al momento sono vaghi.

D: C’è uno dei video che hai realizzato al quale sei più legato?
R: Il video sulla violenza delle donne mi sta molto a cuore, un altro video che mi è piaciuto realizzare è stato: “Quando la mamma ti dice quello che devi fare, ma tu non l’hai fatto”. Sono questi quelli che al momento ho preferito.

D: Ti piacerebbe un’evoluzione della tua carriera improntata sul mondo dello spettacolo?
R: Si, chi mi circonda mi incita a provarci. Inizialmente puntavo a divertirmi, ma ora vorrei puntare anche io a qualcosa; mi piacerebbe ad esempio diventare una web star.

D: Ti piacerebbe essere dietro le quinte di un video diventandone regista?
R: Si, dei miei video io scrivo il copione, le scene vengono girate come io le desidero; quindi si, un ruolo del genere mi piacerebbe.

D: Qual è il complimento più bello ricevuto durante questo percorso?
R: Dopo il video riguardante la violenza sulle donne ogni giorno ricevo numerosi messaggi molto belli; quelli che mi fanno più piacere sono quelli che mi ringraziano e che mi dimostrano che li faccio star bene, li faccio sorridere e mi ringraziano. Se un giorno dovessi arrivare in alto sarei io il primo a ringraziare ogni singola persona.

D: Qual è un sogno che ti piacerebbe realizzare in questo ambito?
R: Mi piacerebbe diventare un web talent trasportando le mie idee alla gente, condividendo i miei pensieri con la gente, facendola sorridere e stare bene.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?
R: Non sono un ragazzo che si scrive la vita, vivo giorno per giorno, mi piacerebbe collaborare per film o con persone importanti nel mondo dello spettacolo, viaggiare e dare qualcosa di me alla gente.


Ringraziamo PIEMP per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandogli di continuare a sorprenderci e a sorprendersi.

 

Presentazione e pubblicazione a cura di Stefania Meneghella
Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *