Patrizio Ratto- Crescere non smettendo mai di imparare

Emanuele amici
Emanuele Avino- I sogni sono il sapore della vita
3 marzo 2018
28537401_398858473907288_1297950761_n
Mauro Tummolo- Amore che fa volare
3 marzo 2018
22883121_10214787596306250_188978288_n

Ballerino

Pagina facebook: Patrizio Ratto


22835310_10214787596226248_1784619059_n

Il ballerino che conosceremo oggi sa perfettamente che crescere equivale a fare tante esperienze, crescere vuol dire evolversi e viaggiare, conoscere nuovi mondi conoscendo anche sé stessi. E’ per questo motivo che Patrizio Ratto non si ferma mai e giorno dopo giorno cerca di raggiungere sempre più traguardi che lo possano poi portare a qualcosa di sempre più grande. Partecipante al talent show di Maria De Filippi “Amici”, ballerino per numerosi personaggi importanti nel mondo dello spettacolo, in tour o in videoclip, come Giorgia, Alessio Bernabei e Justin Bieber ma anche ballerino in “Dance Dance Dance”.

Lasciamo la parola a Patrizio Ratto con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.


D: Come nasce la passione per la danza?

R:La mia passione per la danza nasce sin da piccolo. Praticavo molti sport, suonavo il pianoforte, ed a circa 9-10 anni ho scoperto la danza ed ho iniziato a ballare assieme alle mie due sorelle, entrambe ballerine. Sono rimasto subito colpito dalla danza: più ballavo e più la passione cresceva. Poi ho iniziato ad avere le prime soddisfazioni, a vincere le competizioni, ballare in tv e molto altro, e da lì ho capito che quella era la mia strada. Ho lasciato gli altri sport e mi sono dedicato solo alla danza, allenandomi molto, viaggiando per il mondo e studiando con ballerini di fama mondiale.

D: In cosa la danza ha arricchito la tua vita?
R:La danza ha arricchito la mia vita sia a livello artistico che umano e personale. La danza per me non è uno sport, ma è qualcosa che fa parte di me e non saprei come fare senza. Grazie alla danza ho conosciuto nuove persone, molti artisti, ho provato emozioni particolari, ballato su palchi importanti. Tutto ciò mi ha aiutato a crescere e arricchirmi come persona ed artista.

D: Quando hai capito che avresti trasformato la tua passione nel tuo attuale lavoro?

R:Ho capito che questa era la mia strada quando ho iniziato ad avere le prime importanti soddisfazioni, a vincere importanti competizioni, a ballare in tv o in grandi eventi insegnando facendo stage in tutta Italia. Far coincidere la passione con il lavoro è una cosa difficile ma regala anche tante soddisfazioni.

D:Sei giovanissimo, ma già molto noto al pubblico, avendo partecipato a numerosi programmi e anche ad “Amici”. Cosa ciascuna delle tue esperienze ti ha donato?
R:Ho partecipato a numerosi programmi, anche diversi tra loro, ed ognuno mi ha lasciato dei ricordi fantastici e ognuno a modo suo mi ha insegnato molto. Amici forse è stato il programma più “difficile” a cui ho partecipato perché mi ha messo molto alla prova, ma allo stesso tempo è quello che mi ha fatto crescere di più, conoscere nuove situazioni e mi ha aperto la mente.

D:Quanto la tua vita è cambiata dopo la popolarità?
R:Sicuramente Amici è uno dei programmi che ti dà più popolarità, e ho notata molto questa cosa uscendo da lì. Essere così popolare, è stato certamente un aspetto molto positivo, perché ha permesso di farmi conoscere, di far vedere alle persone quella che è la mia arte e la mia passione. Allo stesso tempo, però, è un’arma a doppio taglio, perché tanta popolarità può far montare la testa e bloccare il tuo percorso artistico. Per fortuna, nonostante questo sono rimasto sempre con i piedi per terra, ho continuato ad allenarmi, a cercare nuove ispirazioni ed a crescere. Dopo Amici non mi sono mai fermato sotto questo punto di vista.

D:L’ultima esperienza in cui ti abbiamo visto protagonista è stato il programma Dance Dance Dance. Cosa ci racconti di questo programma? Quali sono gli aspetti che hai preferito?
R:Dance Dance Dance è un programma che ti mette alla prova. Noi ballerini ci trovavamo a fare tantissime coreografie ad ogni puntata, ognuna di stili e mood diversi. E’ un programma che richiede molta versatilità, tecnica e conoscenza. E’ stato molto faticoso, ma anche un’esperienza bellissima. Ho migliorato molto aspetti della mia danza grazie a questo programma e a tutte le fantastiche persone con cui ho lavorato all’interno di esso.

D:Oltre i programmi televisivi, hai avuto modo di collaborare con artisti come Elisa, Giorgia, Alessio Bernabei e anche Justin Bieber. Quali sono state le tue prime sensazioni nel lavorare con personaggi di tale spessore?

R:Collaborare con certi personaggi, grandi artisti, ma anche bellissime persone, è stata una cosa che mi ha dato grande soddisfazione e sensazioni bellissime. E’ stato un onore per me poter ballare con artisti di tale spessore, condividere un palco o un videoclip insieme a loro. E sono contentissimo di essere stato apprezzato da ognuno di loro, visto che sono persone che stimo.

D: C’è un’esperienza che non hai ancora compiuto in campo artistico che ti piacerebbe realizzare? Hai un sogno nel cassetto?

R: Secondo me non si smette mai di sognare e avere nuovi traguardi. Devo dire che ho avuto molte belle esperienze e ricevuto tante soddisfazioni nella mia vita. Non mi accontento mai di quello che ho raggiunto, aspiro sempre a nuove cose, perché secondo me è un modo per crescere e non fermarsi mai. Ora come ora, un sogno che vorrei realizzare è farmi conoscere di più anche all’estero ed essere un esempio per molte persone che come me vogliono percorrere questa strada.

D: Cosa consiglieresti a chi si vuole affacciare come te al mondo della danza?

R:Il consiglio che do è di studiare molto, cercare di conoscere il più possibile e non fermarsi alle prime difficoltà. Ogni ostacolo deve essere un punto di partenza per andare avanti. Tante soddisfazioni, la maggior parte delle volte, si raggiungono solo con fatica e sacrifici. Un altro consiglio è quello di rimanere sempre umili, credere in sé stessi e non accontentarsi mai.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?
R:Ora sto partecipando a diversi eventi, trasmissioni, pubblicità e nel frattempo proseguo anche l’insegnamento nelle diverse scuole, ma ho molti progetti in mente. Momentaneamente ho ripreso a suonare il pianoforte, e sto creando diversi show e video abbinando la danza alla musica. In mente c’è anche l’idea di viaggiare.


Ringraziamo Patrizio Ratto per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandogli di continuare a sorprenderci e sorprendersi.

Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *