IMG_20171127_164836181
“Angeli d’Acciaio, Il coraggio di cambiare”, Riscatto e speranza
10 dicembre 2017
thumbnail_foto2[1]
Karen Gardeazabal-Volare con la voce
20 dicembre 2017
IMG-20171220-WA0012

Parole nel vento di Samantha Terrasi edito da Aletti editore anno 2012
Recensione a cura di Marika Carolla
Samantha Terrasi nasce a Roma nel 1974. Fin da piccola sogna di diventare una scrittrice ma, per un incastro del destino, si ritrova Biologo Molecolare, senza, tuttavia, smettere di scrivere storie di vite, di mutamenti e di incastri di anime. Sfida il mondo della letteratura sperimentando uno stile essenziale e che rimane dentro chi lo legge. Cerca di far venire fuori le parole, di dare loro una collocazione nel tempo.
Ha pubblicato diverse poesie e racconti nelle «Istant Anthology» della Perrone.
È vincitrice, nel 2009, del terzo premio del Concorso «Granelli di Parole». È menzionata per il blog dell’anno -Ali di parole accarezzate dal vento- a carattere poetico.
Pubblica anche due racconti del genere Sexy and Noir -Violetta e Prendi un caffè?- nelle antologie di My Secret Diary e un racconto nell’antologia Ho preso in mano quella fotografia e …
E come un alito di vento districa le parole tra queste poesie.

“Quel che resta di me corre come il vento
quel che resta di me finisce per essere una foglia
quel che resta di me diventa una parte di te.”
Samantha Terrasi

IMG-20171220-WA0012

Quando si ama, si ama e basta. Non ci sono pretese, barlumi di ragione, controllo dei propri sentimenti. L’amore bussa alla porta del tuo cuore e spesso, entra, senza chiedere nemmeno il permesso. Per questo si è impreparati ad avere un comportamento deciso,sicuro e si risulta impacciati, diversi dal solito. Si riscoprono parti e sensazioni nuove di se stessi. Si cambia…. ci si lascia andare. La Terrasi all’interno della sua raccolta poetica affronta proprio tale tematica:l’amore. Quello che non si programma, ma si vive all’istante , perché è fugace. Un sentimento che corre e cresce a dismisura. Un amore fatto di condivisione, sogni, passioni, di un futuro che prende il nome di famiglia. Amare non è semplice e per questo non è da tutti esserne capaci. La Terrasi, però, attraverso i suoi dolci, delicati e “reali” componimenti ci svela anche l’altra faccia dell’amore:la sofferenza che questo può portare. Per varie ragioni tutto può finire e allora è necessario prendere i frantumi di quelle idee di eterno, siglate dalla fatidica frase “per sempre” che viene a sgretolarsi. Non importa capire di chi sia la colpa, importa guardarsi dentro e cercare attraverso i ricordi, le lacrime, la presenza di una “pallida Luna” la strada giusta da percorrere. Il dolore per un sentimento che svanisce porta l’autrice a guardarsi dentro…. il suo è un viaggio in mare aperto nel bel mezzo di una tempesta. Lei stessa sceglierà di essere una naufraga, di “rinascere” e non lasciarsi andare. La Terrasi ha preso le schegge del suo passato, le ha riunite. Si è vista in uno specchio nuovo ha visto una nuova sé . Ha deciso di ripartire, di darsi una nuova opportunità, anche se una parte del suo cuore era stata donata ad un altro. Si è voltata un’ultima volta indietro e ha poi, voltato pagina.
Un libro che ogni donna dovrebbe leggere…


Articolo realizzato da Marika Carolla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *