Papik- La musica come coesione e collaborazione

CA3B3024
Angelica Massera- Una comicità tutta al femminile
24 settembre 2018
Paron 2
PaoloParòn- Una disillusa ironia
1 ottobre 2018
Little Songs OK

Polistrumentista, compositore, autore


 

 

DSC_0107-min

Papik è un progetto musicale nato da una idea dell’arrangiatore e compositore romano Nerio Poggi, autore e produttore che spazia dal pop al nu jazz, dalla Bossa nova al Soul e che ha collaborato tra gli altri, con Mario Biondi negli album Handful of Soul come coautore del brano Gig e in I Love You More nel quale compare come autore dei brani Rebirth e Monlight in July, è inoltre arrangiatore nel brano che dà il titolo all’album I Love You More.

La scelta del nome Papik ha origine da un nickname dato al piccolo Nerio dalla madre, che dopo aver visto la scena della nascita del neonato Papik nel film di Nicholas Ray Ombre Bianche, notò la somiglianza tra i due.

Nel 2009 pubblica l’album di debutto Rhythm of Life Irma Records che contiene il singolo Staying For Good cantato da Alan Scaffardi’. Il Brano riscuote un notevole successo e viene trasmesso in heavy rotation dai più grandi network radiofonici nazionali (Radio Deejay, Radio Capital,Radio Montecarlo, Radio 105, Radio Rai ecc.)

Nel maggio del 2012 viene pubblicato il secondo album Music Inside preceduto dal singolo The Puzzle Of Life cantato da Ely Bruna che viene scelto da Gallardagalante, una nota linea di moda made in Japan per lo spot della nuova campagna pubblicitaria. L’album viene distribuito in Giappone e riscuote un notevole successo.

Il brano Sign Of Your Love cantato da Alan Scaffardi, contribuisce a confermare l’internazionalità del progetto di Papik, divenendo la title track del nuovo album del cantante Australiano Jason Donovan di recente realizzazione, e distribuito in tutto il mondo dalla Polydor Records.

La fama di Papik nella terra del Sol Levante li porta a suonare nel tempio del jazz internazionale Blue Note di Tokyo.

Nello stesso anno, collabora con la mitica band inglese Matt Bianco nel loro ultimo cd Hideaway arrangiando due brani, Too Late for Love e Kiss the Bride.

Nel novembre 2012 produce il cd Cocktail Martino, dedicato alla musica del grande compositore italiano Bruno Martino. Tra i numerosi cantanti che collaborano in questa produzione, spicca il crooner tedesco Tom Gaebel, molto affermato in patria, che canta Garota de Ipanema.

Nel 2013 produce e arrangia l’album “New Life” di Matteo Brancaleoni, uno dei più popolari crooner italiani, l’album di Neja “Neja Vu”’,nel quale la nota cantante dance,si dedica al suono più raffinato del soul lounge ed il progetto “Mr. Wolf”, ideato dal suo chitarrista di fiducia Alfredo Bochicchio e da Toto Ielasi, dedicato al suono più Adult Rock che si ispira alle sonorità West Coast.

Nel 2014 esce il suo terzo album dal titolo “Sounds For the Open Road”.(Irma) Concepito come un progetto di collaborazioni si presenta come un doppio album suddiviso in un album jazz ed uno soul e i nomi presenti sono: Frank McComb, Sarah Jane Morris, Mark Reilly (Matt Bianco), Tom Gaebel, Fabrizio Bosso, Ely Bruna, Andreas Aleman, Simona Bencini, Wendy D. Lewis, Alan Scaffardi, Walter Ricci, Francesca Gramegna, Dario Daneluz, Frankie Lovecchio, Erika Scherlin, Alessandro Pitoni.

Nel prolifico 2015 produce il nuovo Album di Ely Bruna “Synesthesia”(Irma). Il cd contiene 20 tracce delle quali 16 cover di brani famosi accuratamente selezionati. Le features dell’album:Frank McComb, Alan Scaffardi, Nick The Nightfly, Matteo Brancaleoni, Frankie Lovecchio, Danny Losito, Walter Ricci, Neja, Wendy D. Lewis, Elsa Baldini.

Con uno dei suoi collaboratori, Francesco Bosco, produce il nuovo album del cantautore romano Alessandro Pitoni “Le Sere di Sempre” http://www.alessandropitoni.it/alessandro-pitoni-stereo-8/ (FM Records).

In “Cocktail Mina” continua l’omaggio ai grandi artisti italiani, numerose le partecipazioni sia nei musicisti che nei vocalist. Marco Armani, Matteo Brancaleoni, Stefy Gamboni, Katia Rizzo, Vittoria Siggillino, Francesca Gramegna,Tom Gaebel, Daniele”Bengi”Benati,la tromba di Fabrizio Bosso e l’armonica di Giuseppe Milici.

Il Giappone, che ha ospitato “Papik” e la band nel 2012 al “Blue Note”, torna a far breccia nel cuore musicale di “Papik” che, accompagnato dai suoi fidi di sempre Fabrizio Foggia, Alfredo Bochicchio e Massimo Guerra, compone buona parte della colonna sonora italiana per la nuova serie anime Lupin III – L’avventura italiana.

 

 

Lasciamo la parola a Papik con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso 

D: Come nasce la passione per la musica?

R:La mia passione per la musica nasce sin da bambino, è nata in maniera spontanea.

D: Da cosa è dipesa la scelta del tuo nome d’arte?

R:Era il nome di un personaggio del film “Ombre bianche”, e mia madre vide delle somiglianze con me, quindi ho deciso di darmi questo nome d’arte.

D: Com’è nato il tuo progetto musicale?

R:E’ nato nel 2006 quando ho iniziato a collaborare con Mario Biondi.

D:Qual è la parte del tuo lavoro che preferisci?

R: Adoro la parte creativa e compositiva, la reputo la più appagante.

D: Parlaci del tuo ultimo progetto discografico

R: E’ stato molto faticoso, ma bello allo stesso tempo, è ricco di collaborazioni ed è bello stato confrontarsi con tutte queste persone.

D: Raccontaci delle collaborazioni presenti all’interno dell’album

R:Una delle collaborazioni più importanti è con Jame Morris, nell’ambito italiano c’è la collaborazione con Simona Bencini dei Dirotta su Cuba e la cantante dance Neja, ci sono tante altre collaborazioni con artisti meno conosciuti ma ugualmente bravi.

D: Cosa ci dici invece riguardo il tuo ultimo singolo “No doubts left” con Walter Ricci

R: Quando l’ho fatto ho subito pensato a lui perché penso sia una voce perfetta per questo brano e non lo avrei fatto cantare ad altri in caso non avesse accettato.

D: Qual è un traguardo che vorresti raggiungere in ambito musicale?

R: Non ci ho mai pensato, mi piacerebbe lavorare ancora per tanto tempo in ambito musicale, per me il mio lavoro è già un traguardo.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?

R:C’è un disco di canzoni italiane ri arrangiate da me e che spero uscirà verso Natale.

Intervista realizzato da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *