La musica ci può salvare

28232985_1622242797843772_136141642_n
Oltre i “limiti”: la volontà del cuore
25 febbraio 2018
28537014_1633954220005963_1359976354_n
Il sorriso di chi non molla
3 marzo 2018

 

 

Franceschini in visita al Museo Secondo Casadei a Savignano sul Rubicone con Giordano Sangiorgi (MEI)

L’arte è un elemento fondamentale per la cultura, in ogni sua forma. Una delle forme con cui spesso si entra in contatto è la musica, che è forse quella che ci avvicina e ci fa sentire meno soli, perché in quei minuti di un brano capiamo che c’è qualcuno che ci può comprendere in pieno, come se la sua storia ci appartenesse. Ed è bello quando l’arte, nel caso più specifico la musica non solo ci comprende, ma ci avvicina gli uni con gli altri. Questo l’ha ben compreso il Ministro dei beni culturali Dario Franceschini che ha attuato molte normative per rendere la musica parte integrante delle giornate non solo di chi la ascolta, ma chi la musica ama suonarla e cantarla alcune tra queste iniziative sono: L’avvio della Festa della Musica in Italia (21 giugno) con 9000 eventi, 36000 artisti, 650 comuni e l’anteprima della Festa della Musica dei Giovani nella Capitale Culturale d’Italia a cura del MEI. Il portale della Canzone Italiana con 200.000 brani dal 1900 al 2000, tradotto in 7 lingue, punto di riferimento per la musica italiana online, con aggiornamenti di almeno 5000 brani al mese. Sostegno alla Casa dei Cantautori a Genova la cui apertura è prevista per l’estate 2019.  Dopo la Brexit la Residenza della Euyo (Orchestra Giovanile Europea) sarà a Ferrara, in Italia, con contributo di 250mila euro all’anno, per tre anni, al Comune di Ferrara. Valorizzazione del Jazz con bando già da tre anni di 500 mila euro l’anno e nell’ultimo anno di 750 mila euro.L’Artbonus è esteso a tutti i soggetti dello spettacolo, inclusi festival. Tax credit permanente per le opere discografiche musicali. Sillumina: il bando per giovani artisti finanziato con i fondi dei compensi per Copia Privata (il 10% della raccolta lorda) che ha già sovvenzionato oltre 200 progetti nel primo anno e sta esaminando ora le nuove proposte.  Recepimento direttiva collecting e più trasparenza e concorrenza nella gestione dei diritti d’autore, anche musicali. Riforma dello spettacolo dal vivo, con riconoscimento musica popolare e jazz, grazie al varo del Codice dello Spettacolo dal Vivo. Iva agevolata per concerti al 10%. Bando MigrArti per lo Spettacolo, compresa la Musica per l’Integrazione tra Culture, con un bando di almeno 500mila euro l’anno. App 18 bonus cultura ai 18enni estesa anche alla musica registrata e dal vivo. Questo è stato possibile anche grazie all’approvazione della legge dell’8 novembre riguardante le risorse del Fondo Unico per lo Spettacolo, estende l’ArtBonus a tutti i teatri. Un evento per celebrare la musica e soprattutto l’avvento di queste notizie sorprendenti avverrà proprio oggi con una visita al al Museo Secondo Casadei. Ad aprire questa festa saranno Mirkoeilcane secondo classificato di Sanremo giovani 2018 e le cantautrici Iza & Sara.

Un evento tutto da godersi e che sicuramente coinvolgerà il pubblico, quello che crede nell’arte, nella sua potenza, nella sua magia e nella sua salvezza.


Articolo realizzato da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *