Katy Desario – La musica è tra le pieghe della mente

marinella-drudi-kosmomagazine
Marinella Drudi – Le mani di una mamma
4 dicembre 2016
Il colore della volontà
Il colore della volontà
4 dicembre 2016
15241973_1387953034549070_6035028766712295709_n

Cantante

Sito WebKaty Desario
Facebook: Katy Desario




kATY DESARiO – VIRTUALMENTE

La musica ha tante, infinite, importanti sfumature; è capace di attraversare le pieghe della mente trasformandola in straordinari pensieri, è capace di unire passione e talento in un unico luogo e crearne un capolavoro.

15241973_1387953034549070_6035028766712295709_nE’ anche capace di non lasciarsi sfuggire quella immensa capacità di trasmettere, attraverso un microfono contenuto in una mano, sicurezza ed empatia. E’ con noi oggi una giovane donna, ma anche una giovane cantante, e una giovane costruttrice di emozioni. Il suo nome è Katy Desario, e da qualche giorno ha lanciato al mondo il suo singolo d’esordio, quasi un biglietto da visita che la presenta per chi è o per chi ha sempre voluto essere. “Virtualmente” – questo il nome del brano – è dunque un modo per mostrarsi al mondo in modo totalmente trasparente.
Un mix di romanticismo e allegria, con sfumature orientali ed elettroniche. Quello di Katy è un genere nuovo di fare musica e di trasmetterla al pubblico che, frequentemente, è in grado di apprezzarla per la sua sensualità, sincerità, maestosità, per il suo stare sul palco come se fosse l’unico posto in cui vorrebbe stare.

Katy intraprende le prime lezioni di canto e di danza all’età di 8 anni, per poi lavorare assiduamente con la musica in eventi privati, cerimonie. Il suo percorso extrascolastico, ormai divenuto la sua passione primaria, la conduce ad intraprendere a pieno la strada della musica, che la vede vincitrice e ospite di numerosi concorsi locali e nazionali (Premio Mia Martini, Ugola d’oro, Festival di Napoli, ecc..).
Nel 2003 partecipa all’ “Accademia di Sanremo” classificandosi nei 120 finalisti. E’ la Voce dello spot della Tim 2005 – con la produzione di “Amici”. Registra sigle, jingle, spot radiofonici. Nel 2008 vince una borsa di studio per frequentare il “Centro Europeo Toscolano” C.E.T ad Avigliano Umbro, diretto da Mogol . Appare in diversi programmi / sitcom televisive.
Superata l’audizione di ingresso, nel 2012 si diploma presso il prestigioso e più grande Centro europeo di formazione per lo spettacolo: M.A.S. (Music Art & Show) di Milano, specializzandosi in “Music Academy”.
Collabora per turni in studio da corista con il maestro Valeriano Chiaravalle, Antonio Galbiati, Giampaolo Pasquile (Play Record), registra cori per il disco”Magia di Natale 2014″ di Cristina D’avena. Studia danza e movimento scenico con Karen Stange, diventando un’artista completa a 360 gradi, pronta per il mondo del musical; Infatti prende parte al Musical “Il mondo di Patty – Il musical più bello”, in qualità di cantante – ballerina, in tour in tutta europea (Dicembre-Febbraio 2010) e in Italia (Giugno-Agosto 2010). Insegna canto moderno da diversi anni. Da dicembre 2012 è nel cast del Musical “Siddhartha” che la vedrà protagonista femminile nel ruolo di Kamala (cantante attrice ballerina) in un tour italiano 2012 – 2013- 2014. Nei mesi seguenti vola negli Stati uniti con “Siddharta Concert version”, calcando palchi prestigiosi di New York, Los Angeles e Mexico. A Luglio e agosto 2014 ad Edimburgo per il famoso “Festival Internazionale del Teatro” (Fringe Festival). Nel dicembre 2015 si esibisce nel famoso teatro “Le Folie Bérgere” di Parigi, al quale seguirà una tournée mondiale.
Partecipa a “The Voice Of Italy 2016” superando le prime tre fasi, grazie alle quali ha avuto l’opportunità di esibirsi in prima serata su Rai 2; è ospite al programma radiofonico condotto da Luca Barbarossa “Radio 2 Social Club” per parlare della bellissima esperienza che l’ha resa celebre al grande pubblico italiano e non solo.
Nel mese di ottobre 2016 lavora come vocalist nella resident band (diretta dal Maestro Valeriano Chiaravalle) del programma “Stasera Casa Mika” in onda in prima serata su Rai 2.
Attualmente ha debuttato nel panorama discografico con il suo primo singolo “Virtualmente” disponibile su tutti gli store digitali.

Lasciamo adesso la parola a Katy Desario, con l’augurio di continuare a sorprenderci con la sua straordinaria musica.


D: Come nasce la passione per la musica?
R: La passione per la musica si sviluppa sin da tenera età, più precisamente all’età di 8 anni. Ero in Puglia, e c’erano i miei zii che mi incitavano e mi stimolavano a cantare, a ballare, a frequentare corsi; ho partecipato poi a un concorso di canto in provincia di Bari. L’ho vinto e così è cominciato tutto.

D: Partecipi all’ultima edizione del talent musicale di “The voice”. Cosa ricordi della tua prima audizione?
R: Durante la prima audizione ero piuttosto tranquilla essendo una persona abbastanza sicura di sé, allo stesso tempo però ero un pochino agitata essendo la mia prima esperienza televisiva. Ho portato canzoni sulle quali ero più forte; è andata positivamente e da lì sono stata poi richiamata… ero al settimo cielo!

D: Come credi che la tua vita sia cambiata dal punto di vista personale e professionale dopo questa esperienza?
R: Partecipando a questo programma ho avuto modo di conoscere persone appartenenti all’ambito musicale sia dal punto di vista professionale, ma anche da quello personale; ci sono persone speciali tra queste con le quali ho mantenuto i contatti dopo il programma. “The voice” mi ha dato modo di farmi conoscere al grande pubblico italiano, cosa più limitata prima alle persone che conoscevo. Così sono arrivate nuove opportunità e lavori…spero vada sempre meglio.

D: Quali sono gli elementi che caratterizzano il tuo stile musicale?
R: Il mio stile ha freschezza e sensualità; è pop con elementi elettronici ma l’elemento caratterizzante sono le contaminazioni orientali, che riportano ad atmosfere dell’antico oriente con strumenti tipici di questo stile musicale. Un elemento che voglio far trasparire attraverso la mia musica è la sensualità.

D: Sei in uscita con la canzone “Virtualmente”, un brano dalle sonorità molto orientali. Raccontaci di questo pezzo.
R: Questo brano racconta di un tema molto vicino a tante persone: l’innamoramento attraverso i social network, i quali se usati intelligentemente, come mostra il videoclip, possono avvicinare anime appartenenti a culture ed etnie differenti e paesi lontani. Durante il mio videoclip viene rappresentato il mondo orientale e quello occidentale che si incontrano, proprio attraverso i social network con un intreccio di passione, colori e danze bolliwoodiane. I due protagonisti scappano dalla loro realtà negativa entrando nel mondo illusorio della virtualità, e questo spinge loro a idealizzare la persona dall’altra parte dello schermo, immaginandola quasi accanto a sé. Ognuno di noi ha il bisogno di non sentirsi solo e di pensare che quella persona è accanto a sé e l’ascolta, anche se è irraggiungibile. La cosa bella è che, però, ci può essere l’happy ending; conoscendo fisicamente la persona, a volte le aspettative possono deludere, ma il mio video finisce in maniera positiva.

D: Per quanto riguarda invece il videoclip di questa canzone quali sono i momenti che hai preferito girare?
R: Sicuramente la parte della coreografia di danza boolliwood con delle mie amiche che sono di origine indiana. Io e la coreografa abbiamo realizzato questa coreografia inserendo elementi dello stile bolliwoodiano classico e dei miei elementi personali; credo che abbiamo realizzato una bomba, un misto di sensualità ed energia. Mi è piaciuto anche interpretare il ruolo della protagonista, che si innamora ed immagina l’altro individuo, e mi sono anche divertita a giocare con il protagonista maschile.

D: Cosa vorresti trasmettere ogni volta che il pubblico ti ascolta?
R: Mi piacerebbe trasmettere sincerità, leggerezza e freschezza e vorrei che la persona che ascolta possa immaginare quello che sto raccontando, facendosi coinvolgere emozionandosi, grazie anche alla mia voce, al mio modo di usarla, e al mio racconto.

D: Il tuo stile è dato anche molto dalla ricerca di sonorità e stili diversi. C’è qualche genere di musica che ti affascina con la quale vorresti cimentarti?
R: A me piace tanto la musica di Sia, lo stile pop, soul, r&b; in questo periodo mi sta affascinando molto l’elettronica quindi canzoni come “Be the one”, oppure Jhoan thiele e Major Lazer. “Virtualmente” è il risultato di questi mondi musicali che particolarmente mi affascinano.

D: Qual è la tua maggiore ambizione in campo musicale?
R: A me piacerebbe lavorare nell’ambito musicale, anche se non riuscissi a diventare una cantante affermata singolarmente, ad esempio come corista. Non nascondo che mi piacerebbe poter diventare una cantante solista per far ascoltare le mie interpretazioni su brani inediti, anche se nelle cover cerco di personalizzare riportando il mio stile, ma la mia massima ispirazione è far ascoltare me stessa.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?
R: Spero che questa canzone vada bene e mi dia la possibilità di raggiungere sempre nuovi traguardi; vorrei portare in giro me stessa, il mio gruppo e la mia musica. Intanto, lavoro come corista nella trasmissione “Stasera Casa Mika” che mi sta dando tantissimo dal punto di vista professionale ed umano, facendomi crescere molto. Una bellissima esperienza, che insieme a tutte le altre porta al raggiungimento di obiettivi sempre più belli.

 


Ringraziamo Katy Desario, per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, con l’augurio di continuare a sorprenderci con la sua straordinaria musica. 

 

Recensione a cura di Stefania Meneghella
Intervista realizzata da Manuela Ratti
Pubblicazione a cura di Roberta Giancaspro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *