I Tremendi- Grinta e cuore

29340911_1888354164789381_1043245470_n
Rocco Buffone- La cucina è amore
24 marzo 2018
28
Rosita Cannito- La voce dell’anima
24 marzo 2018
ITremendi03

  Band

Pagina facebook: I Tremendi

Cover_disco

I Tremendi sono una band musicale conosciuta da poco, ma che nelle sue canzoni fa emergere la sua impronta sempre grintosa, dal profondo animo rock con contaminazioni però di altri generi.  Anticipato dal singolo omonimo esce oggi, venerdì 23 febbraio, “Muri di sabbia” il primo disco di inediti della band romana. L’album, composto da 7 brani, è disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming. Il percorso de I Tremendi nasce dall’incontro tra due mondi, quello Rock e quello Hip Hop. Nel tempo sono riusciti a mescolare le loro esperienze focalizzandosi sul sound e sulle parole che compongono i loro brani. L’album è stato registrato e mixato presso il Coffee Studio di Roma, da Mattia del Forno e Francesco Caprara.

Lasciamo la parola ai Tremendi con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.


D:Come nasce la vostra passione per la musica?
R:La passione per la musica c’è sempre stata in tutti noi. Ognuno veniva da scuole diverse, io ho cominciato ballando, la musica è il filo conduttore che ci ha fatto incontrare un anno fa unendo i nostri diversi generi.

D: Come mai avete deciso di chiamarvi “Tremendi”?

R: “I Tremendi” è un nome nato un po’ per gioco, ma ci siamo resi conto che rispecchiava in pieno il nostro modo di approcciarci alla musica, schietto, diretto, senza giri di parole e mezzi termini, cercando sempre di crescere e lavorare.

D:  Quanto tempo avete impiegato a trovare una vostra identità musicale? Quali sono stati i punti di partenza dai quali avete creato la vostra band?

R: E’ nato tutto in sale con jam session, e prove di pezzi che già avevamo. Si poteva partire da un giro di basse, di chitarre o magari dal testo ricavando poi la musica. E’ nato naturalmente, e abbiamo imparato a conoscerci sempre più, in maniera genuina e spontanea.

D:  Quali sono secondo te le caratteristiche che definiscono la vostra band?

R: Il nostro modo di stare sicuramente sul palco che è molto schietta, la nostra musica è caratterizzata dai percorsi di ognuno, e dai nostri stimoli e dalle nostre passioni, siamo riusciti a mescolare tutto insieme, in quello che è diventato il riassunto di ciò che siamo.

D: Parlateci del vostro ultimo album “Muri di sabbia”. Quali sono gli elementi che lo distinguono? Quanto tempo avete impiegato per realizzarlo?

R: Il disco è stato un viaggio durato un anno e mezzo in cui abbiamo cercato di raggruppare le nostre idee, i nostri pensieri e il nostro modo di vedere la musica. E’ un disco con un’identità a sé e con un messaggio unico e preciso, che vuole parlare di tanti muri che ci troviamo davanti nella nostra vita, che non sono impossibili da superare, ma sono semplicemente ostacoli imposti dalla mente o dalla società, e con la giusta determinazione e passione questi ostacoli si possono abbattere.

D: Qual è la canzone che preferite all’interno del vostro album o quella che più vi rappresenta? Perché?

R: La canzone che forse più ci rappresenta si intitola: “Il baffone”, di cui spunto si può trovare ovunque e rappresenta il nostro cammino.

D: Cosa vi piacerebbe donare al pubblico attraverso la vostra musica?

R: Vorremmo lasciare il nostro modo di fare musica, ad un livello più personale, l’importante è che il messaggio possa emozionare, creare sentimenti ed arrivare forte e chiaro.

D:  C’è un esperienza o una collaborazione che in futuro vi piacerebbe realizzare in ambito musicale? 

R: Io venendo dal mondo hip hop ho sempre sognato una collaborazione con la leggenda Primo Brown, una collaborazione che non sarà possibile realizzare. La sua influenza per me è stata fondamentale e grandissima in tutto il percorso, per quanto siamo caratterizzati dalle nostre rime e dalla nostra musica credo che una collaborazione con i Red Hot Chili Peppers possa risultare molto interessante.

D: Quali sono i vostri futuri progetti?

R: Al momento ci stiamo concentrando a far girare il disco il più possibile ed è infatti disponibile in tantissime piattaforme, abbiamo avviato una campagna che ci permetta di raggiungere i soldi per promuoverlo e sono disponibili magliette e altri gadget, chi vuole supportarci può comprare la nostra copia fisica. In studio stiamo già lavorando a nuove idee, e su Youtube è possibile vedere il nostro primo video, e chi vuole può seguirci su social come Instagram e Facebook. Abbiamo realizzato tante cose in un anno e mezzo, ma tante altre ne vogliamo ancora realizzare


Ringraziamo I Tremendi per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandogli di continuare a sorprenderci e sorprendersi.

Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *