Giorgio Albanese- Un’anima che si rivela in punta di piedi

giovanniseneca12[1]
Giovanni Seneca- La musica? Strumento di integrazione
6 ottobre 2018
Raige 4
Raige- Parole e verità nero su bianco
6 ottobre 2018
giorgio2

Ballerino 

Pagina facebook: Giorgio Albanese

giorgio2

Conosciamo Giorgio Albanese per la sua partecipazione al talent show “Amici” di Maria De Filippi nel circuito danza. Di passi avanti da allora ne ha fatti molti, tra televisione, teatro e videoclip musicali, che gli hanno donato molta visibilità e non poche soddisfazioni. Oggi si racconta attraverso le nostre pagine, in un’intervista dove in punta di piedi svela la sua anima.

Lasciamo la parola a Tony Maiello con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.


D:Come nasce la tua passione per la danza?
R:11 febbraio, ricordo quel giorno come fosse ieri. Mia madre mi costrinse ad andare a fare danza perché ero sempre attaccato alla PlayStation , dissi di no perché era da femmine … non sono più voluto andare via da lì.

D:Cosa rappresentava la danza per te quando eri più piccolo e cosa rappresenta ora?

R:La Danza; prima era la mia unica valvola di sfogo, l’unico modo di approcciarmi alla gente, l’unica soluzione per far sì che io uscissi dalle brutte strade che avevo preso.. ora è il mio lavoro.

D: Diventi noto al pubblico grazie alla partecipazione al talent show “Amici di Maria De Filippi”. Come era il Giorgio di allora? Cosa si aspettava?

R:Giorgio durante il talent “Amici” non si aspettava nulla e non gli interessava nulla, era solo felice perché avrebbe potuto continuare a ballare e imparare gratis , dato che era un anno che faceva tutto tranne che ballare.

D: Qual è il ricordo o il momento che ti è rimasto impresso di quell’esperienza?

R:Il ricordo che mi porto dentro di Amici e che mi rimarrà per sempre nonostante tutto è quando mi sono confidato con Veronica Peparini raccontandogli l’avvenimento più importante è intimo della mia vita.

D: Hai fatto poi esperienze anche teatrali. Quali sono le differenze che noti tra il mondo della televisione e quello del teatro?

R: Le differenze tra Tv e Teatro sono tantissime … quella più “grossa” è che mentre in tv ti senti e ti fanno sentire Dio , in teatro non sei nessuno per tutti, sei solo un numero.

D: Hai sperimentato anche il mondo del videoclip musicale. Quale pensi tra teatro, televisione, o videoclip sia più la tua dimensione? Perché?

R:Non ho ancora trovato la mia strada , nè la tv nè il teatro ne i videoclip mi hanno dato davvero una soddisfazione personale.. essendo ora diventato un lavoro sarà difficile trovare una dimensione in cui io mi senta sereno.

D:  Come ti descrivi oggi a distanza di anni dall’esperienza come concorrente?

R: Oggi dopo Amici sono cambiato un sacco e a questa, scusate ma preferisco non rispondere.

D: Che consigli daresti a chi come te appassionato di danza vuole avvicinarsi a questo mondo?

R:Il mio consiglio è che se non si è pronti psicologicamente a cadere e ricadere toccando spesso la soglia della disperazione , e se non si è pronti a sacrificare qualsiasi cosa si ha a disposizione : Amore Amici Famiglia Soldi.. se non si è pronti , è meglio non iniziare, si può sempre fare come “Sport” come passione.

D: Qual è un sogno che ti piacerebbe realizzare in ambito artistico?

R: Tempo fa, il mio sogno era fare della mia passione la mia professione . Ora voglio che la mia professione mi ridia indietro la mia passione.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?

R: Ora prossimamente ce la chiusura del tour di Romeo&Giulietta amaecambiailmondo e poi da fine novembre a metà dicembre sarò in India per un progetto ancora un po’ segreto…


Ringraziamo Giorgio Albanese per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandogli di continuare a sorprenderci e sorprendersi.

Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *