Francesca Zaccarelli – La ragazza della porta accanto

20525412_1645768088767562_3317519549120518514_n
Ilenia Lazzarin – La veridicità e l’onestà rendono un personaggio vivo
3 agosto 2017
20526295_1645778538766517_7967130836772930021_n
Forjay – La musica salva
6 agosto 2017

Cantante


Francesca Zaccarelli è una nuova promessa del panorama musicale italiano, come lo dimostra il suo nuovo singolo “123456” e come lo dimostrano le parole che ci ha concesso nell’intervista che abbiamo dedicato alla sua splendida musica. A 12 anni prende lezioni private di canto e partecipa a diversi concorsi canori. In particolare a febbraio 2016 vince al concorso “Il pavone d’oro” di Faenza, nel 2015 arriva alle semifinali di “Castrocaro Festival”, nell’agosto 2014 si classifica terza al concorso “Ri…cantare a Riolo” di Riolo Terme (RA) Ad agosto 2013 arriva in finale al “Solarolo Festival 2013” e nello stesso anno vince la categoria Ragazzi alla finalissima del “Festival di Saint-Vincent”.

Lasciamo la parola a Francesca Zaccarelli con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.


D: Come nasce la tua passione per la musica?
R: È una passione che ho sempre avuto sin da piccola; ricordo che a 3 anni cantavo in macchina con mio padre le canzoni di Mina e Celentano e Mia Martini, e mi è stata trasmessa da lui che faceva il chitarrista in un gruppo. Durante una serata karaoke ho conosciuto quello che poi è diventato il mio maestro di canto, che mi ha anche indirizzato verso parecchi concorsi.

D: Ci sono dei lati di te che emergono bene con la tua musica? Quali?
R: Sicuramente emerge il mio carattere forte e deciso, ma anche il mio lato più timido.

D: Quali sono artisti da cui trai maggiore ispirazione?
R: I miei pilastri sono Beyoncé e Christina Aguilera che sono state punto di riferimento per me e per la mia tecnica canora.

D: Qual è la caratteristica che distingue la musica da tutte le altre forme artistiche?
R: La musica secondo me ha un effetto persuasivo diverso da altre arti, la musica ha quel qualcosa che unisce un po’ tutti e piace a molti, mentre per le altri arti forse serve un maggior occhio critico.

D: Cosa ci racconti del tuo nuovo singolo “’123456’”?
R: Questo singolo nasce dalla collaborazione con la cantante italo messicana Concetta Costanzo che ho conosciuto tramite il mio produttore artistico, che si è sempre occupato di musica messicana. Concetta è autrice di questo brano e ne ha curato l’arrangiamento; io ho invece tradotto la canzone.

D: Quanto questo ultimo brano parla di te?
R: Parla anche di me; è una rivendicazione perché sono sempre gli uomini a lasciare le donne, ma la felicità di una donna non dipende da un uomo, ma da loro stesse; si può essere forti anche da sole. Riflette il mio animo forte e la voglia di riscatto.

D: Cosa ti piacerebbe la gente pensasse di te dopo averti ascoltata?
R: Non ho grandi aspettative. Essendo stata una cosa improvvisa, spero di poter essere gradevole all’ascolto, e che pensino che io sia una persona come tutti gli altri. Mi piacerebbe mi vedessero come la ragazza della porta accanto.

D: Qual è un sogno che ti piacerebbe realizzare in questo ambito?
R: Da quando sono piccola mi piacerebbe andare a Sanremo un giorno; questo è il mio sogno più grande.

D: Hai mai pensato di partecipare ad un talent? Perché?
R: Ho partecipato alle audizioni di X Factor nel 2015 ma non sono stata scelta; ho quindi intrapreso un’altra strada. Non tutti gli artisti provengono dai talent.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?
R: Mi piacerebbe creare un po’ di suspense, ma qualcosa bolle in pentola e sto lavorando per molti progetti.

Ringraziamo Francesca Zaccarelli per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandole di continuare a sorprenderci e a sorprendersi.


Presentazione a cura di Stefania Meneghella

Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *