Desire Capaldo-Tanti generi per una sola musica

Foto_promo1verticale
Lorenzo Licitra- L’emozione di un racconto
3 settembre 2019
70141933_2421781168083287_2234132259554721792_n
Andrea Candolfo- Comunicato de “Il tempo dona il tempo”
7 settembre 2019
IMG-20190730-WA0025

Youtube: Solamente amore

Facebook: Desire Capaldo

Sito web:  Desire Capaldo

Desire Capaldo nasce a Velletri (Roma) da una famiglia di origini napoletane, e a soli sei anni scopre il suo talento come cantante. Qualche anno dopo inizia i suoi studi di canto lirico al conservatorio e presto il pubblico la definisce “la Sarah Brightman italiana”, per la sua passione nel mixare musica classica e vocalità pop, cimentandosi così nel crossover. Nel 2006 è finalista a Castrocaro e da lì inizia una serie di apparizioni televisive, tra cui la partecipazione a “I Raccomandati” con Albano Carrisi e lo show di Capodanno di Raiuno del 2009. Nel 2012 è la volta del talent tedesco “Das Supertalent” che la lancia in Europa e nel mondo e nel 2015 affronta una tournèe che tocca i più importanti teatri, da Parigi a New York, con uno show diretto da Franco Dragone dedicato al Maestro Luciano Pavarotti.  Il 4 settembre 2019 esce il suo album “Solamente Amore”, dedicato alle più belle colonne sonore del cinema e contenente due inediti di cui è anche autrice.

Lasciamo la parola a Desire Capaldo con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.


D: Cosa ricordi del momento in cui scopristi il tuo talento?
R:Ho scoperto il mio talento per gioco, è stato poco più di un caso: cantavo nelle festicciole in famiglia, nei karaoke, come tutti, ma nonostante fossi già intonatissima, non potevo sapere che sarebbe diventata in futuro la mia professione!

D: Hai cantato in vari Paesi, condividendo il palco con artisti come Andrea Bocelli… qual è l’esperienza che più di altre ha lasciato il segno?

R:L’esperienza che più di altre ha marcato il cammino è stata di sicuro la partecipazione al talent tedesco “Das Supertalent”, che poi ha lanciato la mia carriera… ricordo ancora le tre standing ovation con tutto il teatro in piedi, ed ero tesissima perché era anche la mia prima volta in un Paese estero!

D: Come sei arrivata al talent in Germania?

R:Fu un mio cugino italo tedesco che mi iscrisse a mia insaputa, mandando tutto il materiale; fui convocata per i provini e da lì tutto cominciò!

D: Il Belcanto è sicuramente nelle tue corde… ti piacerebbe una tournée come protagonista di un’opera? E quale?

R:Sì, il Belcanto è nelle mie corde e per questo ho anche ricevuto proposte importanti, però per scelta personale ho deciso di fare crossover anziché dedicarmi all’Opera!
Sono però una grande amante di Puccini e se dovessi vedermi nei panni di una delle sue meravigliose protagoniste, questa sarebbe sicuramente Madama Butterfly!

D: Chi è il tuo riferimento musicale?

R:Nel Belcanto il mio riferimento assoluto, come penso per molte altre mie colleghe, è Maria Callas: la sua tecnica era unica ed eccezionale.

D: Parlaci del tuo album in uscita, “Solamente Amore”!

R:E’ una raccolta delle più belle colonne sonore del cinema, non solo italiano, ma anche internazionale; inoltre l’album ha due inediti scritti da me, tra cui uno assolutamente pop, adattissimo per le radio, che si intitola appunto “Solamente Amore”.

D: A proposito di amore, quanto è difficile conciliare carriera e vita personale?

R: E’ molto, molto difficile… ma è anche fondamentale, perché l’amore è l’essenza della mia vita, come potrei vivere senza?

D: Come chiediamo spesso, esprimi tre desideri!

R:  Ma se li esprimo e poi non si avverano??
Sicuramente le uniche cose importanti: salute, lavoro e amore!!


Ringraziamo Desire Capaldo per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandole di continuare a sorprenderci e sorprendersi.

Intervista realizzata da Giulia Cucciarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *