Deborah Iurato- Emozioni che vanno gridate al mondo

5-regali-di-Natale-fai-da-te-semplici-650x400
Angolo natalizio- consigli e suggerimenti per regali
5 gennaio 2021
2df5ecbb-6b75-4687-aa96-4644179f4748
Leiner- Quando la musica diventa casa
10 gennaio 2021

Cantautrice

12a957cd-541b-42b6-b82b-2442c597c790

386e66d8-cf00-4e3a-ba7a-44a168a56f12

16583faa-b9e9-4671-92a0-5169c716912f
Le emozioni giocano un ruolo fondamentale nella nostra vita. Tutto ciò che viviamo, tutte le sensazioni che proviamo, tutto ciò che sfioriamo rappresenta un momento irripetibile, non destinato a ripetersi. Ed è  per questo momento che quando proviamo qualcosa di così unico e raro, abbiamo quasi l’esigenza di poter esternare ciò che sentiamo, le nostre sensazioni. In questo la musica è un grandissimo mezzo, perchè su carta si può riportare tutto ciò che si è avvertito, e si potranno rileggere quelle parole, e rivivere quegli attimi in eterno, un momento che diventa incancellabile. E’ questo che fa Deborah Iurato, attraverso la sua musica, un vero racconto di attimi irripetibile. Deborah Iurato  ha esordito nel 2014 nel talent show Amici di Maria De Filippi, vincendo la tredicesima edizione. Nello stesso periodo ha debuttato con il suo primo EP, intitolato anch’esso Deborah Iurato e che ha raggiunto la seconda posizione della classifica italiana degli album, oltre ad essere stato certificato disco di platino dalla FIMI per le oltre 50.000 copie vendute. Questa pubblicazione è stata accompagnata dal singolo Danzeremo a luci spente, uscito in radio il 2 maggio 2014 e che ha ottenuto la certificazione disco d’oro dalla FIMI per aver venduto oltre 25.000 copie, dal singolo Anche se fuori è inverno, scritto da Fiorella Mannoia e che ha ottenuto un buon successo in Italia, raggiungendo la vetta della classifica dei singoli italiana e venendo certificato anch’esso disco d’oro dalla FIMI, una candidatura da parte di RTL 102.5 come brano dell’estate 2014 al Summer Festival, e da Piccole cose, estratto in radio il 25 luglio. Durante l’estate 2014 la cantante è stata ospite dei concerti di Fiorella Mannoia tenuti a Taormina, Palermo e Gela e di quello di Alessandra Amoroso svoltosi a Catanzaro. Nel 2014 la cantante ha pubblicato il singolo L’amore vero, che ha anticipato il suo album di debutto Libere, prodotto da Mario Lavezzi e che ha raggiunto l’undicesima posizione nella classifica italiana degli album. L’album è stato promosso dai singoli Dimmi dov’è il cielo e l’omonimo Libere, rispettivamente usciti il 5 dicembre 2014 e il 13 marzo 2015, nonché da un tour promozionale svoltosi tra il 2014 e il 2015. Nel 2015 la cantante ha aperto il concerto di Lionel Richie tenutosi al Mediolanum Forum di Assago, mentre nel concerto tenuto al Teatro Dal Verme di Milano il mese seguente hanno partecipato in qualità di ospiti d’eccezione Giovanni Caccamo, Loredana Bertè e Rocco Hunt rispettivamente nei brani L’amore vero, E la luna bussò e Sono molto buona. Nella data del 22 marzo invece è stata ospite Fiorella Mannoia, con la quale ha cantato Treni a vapore. Il 5 giugno 2015 è uscito il singolo inedito Da sola, scritto da Giovanni Caccamo, musicato da Placido Salomone e presentato il giorno precedente ai Wind Music Awards 2015 e il 26 dello stesso mese alla seconda serata del Summer Festival, manifestazione alla quale la cantante si è classificata seconda. Nell’agosto 2015 è stata rivelata la collaborazione della Iurato con il cantautore milanese Marco Rotelli alla realizzazione del brano Fermeremo il tempo, pubblicato come singolo nel settembre 2015. Nel febbraio 2016 ha esordito al Festival di Sanremo insieme a Giovanni Caccamo nella categoria “Campioni” con il singolo Via da qui, classificatosi terzo alla manifestazione. Il singolo è stato successivamente inserito nel secondo album in studio Sono ancora io, uscito il 12 febbraio 2016. Il 20 maggio è uscito il terzo singolo estratto dall’album, l’omonimo Sono ancora io.
A fine luglio 2016 è stata rivelata la collaborazione con il rapper Moreno per la realizzazione del brano Lasciami andare, contenuto nel album di quest’ultimo, Slogan. Dal 16 settembre al 4 novembre è stata concorrente della sesta edizione del programma televisivo Tale e quale show, trionfando nella puntata finale. Il 3 dicembre è stata ospite nella semifinale della 59ª edizione dello Zecchino d’Oro. Il 7 Giugno 2019 pubblica il singolo Stammi Bene (On My Mind) feat SoulSystem. Il 24 Aprile 2020 pubblica “Supereroi”, primo singolo realizzato con l’etichetta indipendente Ora Label. Il 10 Luglio esce in radio e in tutti i digital “Ma cosa vuoi?”.

Lasciamo la parola a  Deborah Iurato con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.


D: Come nasce la tua passione per la musica?
R:A 5 anni cantavo le canzoni dello Zecchino D’oro e posso dire che da li è iniziata la mia passione per il canto, la mia famiglia mi ha sempre sostenuta credendoci a volte più di me. Avevo circa 14 anni quando ho iniziato a cantare nei locali con la mia band giù in Sicilia, poi nel 2013 sono entrata nella scuola più amata “Amici” e li si è avverato il mio sogno!

D: Qual è stato il momento in cui hai capito che il tuo futuro sarebbe stato nel canto?

R: Amavo profondamente la musica ed ero sicura che non l’avrei mai lasciata. Grazie ad “Amici” oggi faccio della mia passione più grande il mio lavoro.

D: Quanto credi di essere cambiata dal punto di vista musicale dalla tua prima apparizione in pubblico al talent show “Amici”?

R:Amici è stata un’esperienza straordinaria che porterò per sempre nel mio cuore. Negli anni ho sicuramente acquisito maggiore consapevolezza di me stessa cercando di non perdere mai il mio essere. Sono cresciuta e sono diventata donna….

D:Come descriveresti la Deborah dal punto di vista musicale ai giorni d’oggi?

R: Ho imparato a conoscermi attraverso le mie canzoni e sentivo dentro di me il desiderio di cambiamento rimanendo me stessa, con la grinta, il sorriso e la voglia di fare ogni giorno di più. Mi sta coinvolgendo molto entrare nella scrittura e sento che per me questo è un momento di svolta personale, tutto quello che sta nascendo è una direzione che voglio portare avanti. Ho percorso nuove strade, nuove sonorità che mi hanno permesso di scoprire nuove parti di me.

D: Raccontaci del tuo ultimo singolo “Voglia di gridare”. Come nasce?

R: Ho cercato di fotografare e raccontare ogni istante della mia quotidianità, sorrisi, sguardi, abbracci; catturare e vivere i ricordi più semplici di ogni momento. Quando canto “Ho voglia di gridare come quando mi porti al mare”, lo faccio pensando alla mia terra: la mia casa. Il mare è il luogo dove trovo ispirazione, dove scherzo e rido insieme agli amici e alla mia famiglia; dove rimango seduta ad ascoltare il suono del mare e godere di quei tramonti che mi tolgono il fiato! “Casa” non è solo il posto in cui vivi, ma anche il posto dove riesci a sentirti al sicuro.

D: Qual è un messaggio che vorresti gridare al tuo pubblico attraverso l’uscita di questo singolo?

R:A volte senti un forte bisogno di “gridare”, per riuscire a liberarti e iniziare a pensare a ciò che ti fa stare bene. Oggi sento di essere in sintonia con quello che mi circonda quando provo sensazioni che stimolano il mio animo profondo.

D: C’è in progetto un disco? Se si cosa ci dobbiamo aspettare?

R: Tutto questo nasce per caso, durante il periodo di lockdown ho iniziato a scrivere le mie canzoni cercando di raccontare me stessa e attimi della mia vita. Sicuramente è un progetto che pian piano sta prendendo forma e non escludo più avanti l’uscita di un nuovo album.

D: Qual è un augurio che ti fai per questo anno che sta per arrivare?

R:Di tornare presto alla normalità e di salire su un palco e cantare… Questo è il momento che mi manca di più!

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?

R: Non so dirti cosa mi aspetta in futuro… Adesso voglio vivermi a pieno questa nuova avventura cantautorale.

 


Ringraziamo Deborah Iurato per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandole di continuare a sorprenderci e sorprendersi.

Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *