Davide De Marinis- Raccontarsi in maniera naturale

Copertina THJ Ok
The High Jackers- Quando la voglia di sperimentare è più forte di tutto
9 marzo 2019
Foto Servida_sito
Alessandro Servida- Un sapore di innovazione e tradizione
20 marzo 2019
IMG_8355

Sito web: Naturale

Davide De Marinis è un cantautore del panorama italiano, noto per le sue canzoni dallo spirito sempre allegro e spensierato, con una scrittura molto spontanea. Ha da poco partecipato al programma del sabato sera di Rai 1 “Ora o mai più”, dove ha avuto l’occasione di presentare il suo ultimo singolo intitolato “Naturale”, che racconta di un Davide seppur cresciuto, con la stessa spensieratezza che da sempre lo ha contraddistinto.  Estate 1999: con Troppo Bella inizia la carriera di Davide De Marinis, cantautore. Quattro mesi ai primi posti delle classifiche radio Italiane, Festivalbar e serata conclusiva all’arena di Verona. Un successo inaspettato per un ragazzo cresciuto con la chitarra in mano nella periferia milanese, che ha la forza di non cambiare. L’adolescenza passata fra musica e arte, coltivate entrambe con positivo entusiasmo, fra Accademia di Brera e Conservatorio, pennelli, chitarra e sorriso sempre sulle labbra. Autunno 1999: al successo di Troppo bella segue un singolo romantico, I sentimenti nascono, e subito dopo un bel quinto posto nella categoria Nuove Proposte al Festival di Sanremo 2000 con Chiedi quello che vuoi. Le canzoni di De Marinis raccolgono il consenso delle radio e del pubblico. Con Gino de Marinis partecipa, per la seconda volta, al Festivalbar. Tutti i successi vengono raccolti nell’album Quello che ho, che venderà̀ più̀ di 30.000 copie, seguito l’anno successivo dall’album Passo dopo passo. La Pancia, un brano un pizzico irriverente, porta De Marinis per la terza volta al Festivalbar. Estate 2001: nuovo successo con Fuori moda, a cui farà̀ seguito la ballata Non mi basti mai. Una pausa per sedimentare le esperienze e maturare professionalmente, e nel 2006 esce Come da 2 lunedì̀, l’album che contiene i successi radiofonici L’ipotesi, Faccio fatica, La felicità. In tutto 13 brani che rispecchiano l’anima di Davide, un ragazzo baciato dal successo ma che è rimasto felicemente quello della porta accanto. De Marinis scrive anche canzoni per altri: è del 2008 Un falco chiuso in gabbia portata a Sanremo da Toto Cutugno. Nel 2009 esce il singolo Cosa cambia, prodotto da Davide Bosio e Alex Farolfi. Ancora una pausa spesa in tournée e serate ed esce Morandi Morandi. Al videoclip partecipano personaggi della TV, da Chiambretti Night a Uomini e Donne, e delle radio, come Roberto Ferrari. Straniante il blitz nel tempio sacro della sala stampa di Sanremo per un duetto improvvisato con Gianni Morandi, a cui aveva dedicato il pezzo. Davide De Marinis però è sempre il ragazzo dalla faccia pulita che gioca al pallone (fa parte della Nazionale Cantanti) che canta le donne che gli hanno acceso la passione, quelle che lo hanno tradito, quelle che ha tradito, la sofferenza, la solitudine e la compagnia: tutti ingredienti della vita. Un cantautore positivo che vive ogni giorno con serenità̀ e fiducia e canta quello che è e che ama. 2013: scrive e pubblica Mela godo, brano scanzonato dai toni rosa che esalta la bellezza “delle piccole cose”. Il brano diventa la sigla del programma di intrattenimento Mela godo al bar condiviso con Roberto Ferrari durante il quale i due si lasciano andare a gag da bar tra amici, ricevono ospiti e coinvolgono chi passa dal Jazz caffè in corso Sempione a Milano (diretta dalle 15 alle 16 su Robertoferrari.tv, web tv)
L’estate è la stagione di Davide De Marinis, che nel 2013 con il discografico Elio Cipri e il produttore artistico Andrea Fresu si chiude in sala di registrazione, apre il cassetto e inizia a lavorare al nuovo album. Il primo assaggio
sarà Vuoi far l’amore con me? Negli anni a seguire pubblica e scrive diversi brani che danno il via ad altrettante collaborazioni artistiche come quella con Chicca e Gio del GF13, protagonisti del videoclip di Qualcosa di più̀, oppure il brano Per Ogni Stella che lo vede in duetto con Mirko Casadei. Dopo le scorse due estati, che lo hanno visto tornare in diversi programmi RAI, e in attesa di ultimare il suo prossimo album, a maggio 2017 esce Stringimi più forte, il nuovo singolo. Dopo parecchi anni di co-conduzione di un programma web “DaiRetta a Quei Due” insieme a Roberto Ferrari (Radio Deejay), oggi Davide sta sviluppando e sperimentando nuovi progetti, sempre per il web.
Il 27 aprile 2018 esce il singolo “Apro e chiudo”. A settembre 2018 viene pubblicato il secondo singolo “Piccanti parole” a cui segue un videoclip realizzato con la collaborazione della show girl Justine Mattera. Sempre a settembre compone la colonna sonora del programma domenicale di Rai 1 “Domenica In” intitolata “Amori della zia”. A gennaio 2019 partecipa, supportato dal coach Fausto Leali, alla seconda edizione di “Ora o mai più” andata in onda su Rai 1.

Lasciamo la parola a Davide De Marinis con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.


D: Come ti avvicini al mondo della musica?
R:Nasce sin da bambino, ricordo che quando ero piccolo nel mio letto portavo la chitarrina giocattolo per andare a dormire, mentre magari altri bambini preferivano portare con sé un peluche o un giocattolo. Successivamente, diventando più grande, ho appreso lezioni di chitarra da un maestro, ho iniziato a studiare chitarra classica. All’età di 13/14 anni ho scritto la mia prima canzone intitolata “Un ragazzo allo specchio”. A sette anni frequentavo casa di Fausto Leali perché mio padre era cugino di secondo grado della prima moglie di Fausto Leali, Milena Cantù, e giocavo con le sue figlie.

D:Diventi molto popolare nei primi anni 2000, con singoli che ti hanno portato a traguardi come il Festival di Sanremo oppure il Festivalbar. Cosa ricordi di quel periodo?

R:Scrivevo canzoni sin dall’età di 14 anni, e mi sono reso conto che non era solo una valvola di sfogo per me la scrittura, ma volevo trasformare questa passione in un lavoro. Per me è stato molto importante raggiungere questi traguardi e sono entrato in un ambiente che fino a poco prima vedevo solo in televisione.

D: Nel corso degli anni hai continuato in questo percorso, come pensi la tua musica sia cambiata nel corso degli anni?

R:La mia musica è cresciuta insieme a me, anche se mi sento sempre il ragazzo che scrive “Troppo bella”. Per me scrivere è un’abitudine quotidiana. E’ cambiato il mondo intorno a me, basti pensare ai cellulari che esistevano a malapena, gli autografi sono stati sostituiti con i selfie, e anche la diffusione della musica è diversa rispetto a prima.

D: Ti abbiamo visto da poco partecipare al talent show di Rai 1 “Ora o mai più”. Come mai hai deciso di parteciparvi?

R:E’ un’esperienza che mi è stata proposto da Pasquale Mammaro, il mio manager, una persona onesta e sincera alla quale devo molto, e da Amadeus che reputo una persona molto affettuosa. Ho voluto affrontare questa sfida del sabato sera di rai 1 anche grazie a loro.

D:Qual è il tuo bilancio finale di questa esperienza? Cosa porterai con te dopo la partecipazione a questo programma?

R:Come direbbe Orietta Berti il bilancio finale di quest’esperienza “Per me è un bel 10”. Ho molto legato con i coach, con i musicisti, mentre con Fausto c’è stato un vero e proprio scambio di idee, ci siamo incontrati al di fuori, e sono anche molto contento che abbia preso parte al video di “Naturale”. Ero molto indeciso inizialmente se chiedergli di fare questo video insieme a me, ma ne è stato molto felice, ed è stato entusiasta di interpretare i due ruoli che svolge all’interno del video.

D: Proprio durante il programma hai presentato il tuo nuovo singolo “Naturale”. Ti va di parlarci meglio di questo singolo?

R:“Naturale” è una canzone che ho scritto il 29 dicembre 2018. Ricordo bene quel giorno perchè dovevo andare a Torino in una gita con amici, però ero stanco e decisi di restare a casa. Dopo essermi alzato da letto, ho raccontato la mia giornata in questa canzone. Dato che le mie canzoni nascono quasi con le parole, e mi piaceva molto questa frase, “Naturale”, che ho deciso di trasformare in musica. L’ho scritta in pochi minuti con qualche modifica. Avevo realizzato un’altra canzone per Ora o mai più, ma quando ho scritto questa ho deciso di cambiarla in corsa, volevo qualcosa di più personale, che non avesse vie di mezzo.

D:Raccontaci meglio del progetto fatto con Wanda Nara “Nerazzurri si nasce”. Come è nata questa collaborazione?

R:Sono molto felice di avere avuto la possibilità di conoscerla e Wanda ha cantato questa mia canzone, e il progetto si è fermato un po’ dato la situazione attuale di Icardi, ma io spero possa riprendere.

D: C’è un progetto musicale più ampio nel tuo futuro prossimo, come un cd?

R: Vogliamo far uscire un ep e dividere le uscite. A breve usciranno i primi 5/6 pezzi in contemporanea con l’inizio di “Naturale Tour”, e sarà incluso anche “Troppo Bella”, la canzone che mi ha portato al successo, in una versione leggermente modificata.

D: Qual è un sogno nel cassetto o un obiettivo che ti piacerebbe poter realizzare?

R:Mi piacerebbe tanto tornare sul palco di Sanremo, ci sono tornato vicino delle volte, ho scritto due canzoni una per i Cattivi pensieri e una per Toto Cotugno, quindi con la canzone giusta è un palco che affronterei molto volentieri.

D: Quali sono i tuoi futuri progetti?

R:In vista, come dicevo, ci sono l’ep e mi piacerebbe un singolo autunnale. Spero, inoltre, che il video di Naturale venga vista molto perché la reputo una canzone fresca e adatta all’estate.


Ringraziamo Davide De Marinis per la sua collaborazione e per il tempo che ci ha donato, augurandogli di continuare a sorprenderci e sorprendersi.

Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *