Alti e bassi- Cinque voci, una sola anima

cover b
Lene- Profumo di ottimismo
1 luglio 2018
mariateresa corda intervista
Mariateresa Pastore- Essere un’acrobata era un sogno nel cassetto
4 luglio 2018
Alti-Bassi

Gruppo vocale

Alti-Bassi

 

 

Gli Alti & Bassi sono un gruppo vocale di Milano nato nel 1994.
Con le voci e 5 microfoni gli Alti & Bassi costruiscono le loro armonie senza far uso di strumenti, ma imitandone all’occorrenza alcuni come batteria, basso, fiati, chitarre…
Da sempre così: 5 timbri molto differenti che riescono ad ottenere un impasto vocale unico. Intonazione, grande cura per i dettagli, assieme alla scelta di un repertorio adatto a tutte le platee, sono i punti di forza che critica e pubblico hanno riconosciuto loro in più di 20 anni di attività.
Gli Alti & Bassi, grazie ad una formula di spettacolo originale, sono stati ospiti di stagioni concertistiche importanti in Italia e all’estero, come I Pomeriggi Musicali di Milano, la Stagione Concertistica del Teatro Rossini di Pesaro, Voice Mania a Vienna, Vokal Total a Graz, il Conservatorio di Torino e l’Accademia Filarmonica Romana, Mi.To. Settembre Musica, Blue Note Milano, dimostrando che il genere musicale “a cappella” ha radici colte alle quali il gruppo vocale Alti & Bassi attinge in maniera estremamente attuale.
Sono stati assegnati agli Alti & Bassi il Premio Quartetto Cetra ’98 e il Premio Carosone nel 2006. Nel 2015 vengono assegnate al nuovo album “La Nave dei Sogni” due nomination ai CARA, il più importante premio worldwide dedicato alla musica a cappella, quale “Best Jazz Album” e “Best European Album”, ottenendo in seguito il secondo posto come “Best Jazz Album“. Nel gennaio 2016 è giunto l’importante riconoscimento The Akademia Music Award assegnato a Los Angeles a “La Nave dei Sogni” come best song a cappella. Nel luglio 2017 si classificano terzi assoluti al festival Vokal Total di Graz nella Pop Competition.
Da settembre 2016 conducono il programma ONDERADIO sulle frequenze di RETE UNO della Radio Svizzera Italiana in onda ogni sabato pomeriggio alle 16, mentre da maggio 2016 sono spesso ospiti di Programmone a fianco di Nino Frassica su Radio Rai Due.
Nel mese di ottobre 2018 saranno protagonisti di una tournée a Taiwan come gruppo ospite prescelto tra i migliori gruppi vocali professionisti al mondo.

Lasciamo ora la parola agli Alti e bassi con l’augurio di proseguire in questo meraviglioso percorso.

 

 

D: Come nasce la vostra passione per la musica?
R: La passione per la musica nasce sin da bambini, e nel 1994 ci siamo uniti, provenienti da esperienze musicali diverse che hanno trovato un punto di unione. Abbiamo poi deciso di non affidarci agli strumenti musicali ma unicamente alla nostra voce.

D: Come vi descrivereste al pubblico che ancora non vi conosce?
R:Per chi non ci conosce diremmo che siamo un gruppo musicale a cappella che utilizza solo la voce come strumento. Siamo 5 voci dai timbri molto diversi e questo permette di avere una sonorità che cambia sempre e che non annoia, e soprattutto facciamo degli spettacoli dove c’è anche molto divertimento e il pubblico che ci segue ride e si diverte, trascorrendo una bella serata. A chi non ci conosce, quindi, consiglio di ascoltarci dal vivo per una serata di musica, intrattenimento e cultura.

D:   Come pensate di essere cambiati nel corso degli anni dal punto di vista musicale?
R:Qualsiasi persona nel tempo cambia, e c’è stata nel nostro caso un’evoluzione e una maturazione e abbiamo prodotto man mano 7 album, ciascuno differente. Quest’ultimo album è un ulteriore processo di maturazione perché i brani sono inediti. La musica a cappella non è difficile da realizzare e c’è sempre da fare attenzione ai dettagli, tra cui l’intonazione, il saper stare sul palco, rapportarsi al pubblico, l’intenzione e le dinamiche. Particolari che con l’affiatamento hanno dato il risultato che oggi è visibile sul palco.

D:   Cosa si deve aspettare il vostro pubblico dal vostro futuro lavoro discografico?
R:Lo descriveremmo ardito. Ci sono 10 canzone inedite che raccontano la nostra epoca, ma anche tematiche sociali, come “ Ce l’avevo quasi fatta” e canzoni d’amore. C’è buona musica, ci sono ottimi arrangiamenti, dei bei testi e il voler lasciare qualcosa a chi lo ascolta.

D:  La vostra ultima canzone si chiama “Ce l’avevo quasi fatta”. Come è nata? Raccontatecela meglio!
R: Il singolo è una canzone nella quale la gente si può ritrovare, il voler inseguire un sogno ma l’impossibilità a volte di riuscirci. E’ un messaggio di costanza, determinazione e perseveranza quello che vogliamo trasmettere in questa canzone, non arrendersi e continuare a guardare al futuro senza timori e paure.

D: Il video di questa canzone è molto particolare. Descrivetecelo con i vostri occhi
R:Il videoclip didascalicamente racconta questo testo. C’è un protagonista che si lancia in diversi progetti, ma si tira sempre indietro, anche nel corteggiare una ragazza pensando di non farcela, salvo scoprire che lei era davvero innamorata di lui. Lo script del videoclip è opera di Massimo Salomoni, autore del programma che conduciamo insieme in radio e nostro amico, mentre l’animazione è di Adriano Merigo, che ha studiato con Bruno Bozzetto dal quale abbiamo ricevuto i complimenti. Il video è molto carino e divertente.

D:  Qual è un messaggio che vi piacerebbe lanciare attraverso la vostra musica?
R:Vorremmo far comprendere che la vita è fatta di alti e bassi, arrendersi a questo destino e quando si tocca il fondo è il momento giusto per rialzarsi. Noi siamo cinque componenti molto diversi ma insieme formiamo una squadra fortissima come cinque dita di una mano, diverse ma che portano ad un unico obiettivo. L’importante è non essere soli, e trovare qualcuno che ci sostenga.

D:  C’è un obiettivo che vi piacerebbe realizzare in ambito musicale?

R: Ci piacerebbe partecipare a Sanremo, ci sono state tre volte che eravamo molto vicini per raggiungere questo sogno. Spero attraverso il pubblico di avere anche più riscontro, raggiungendo questo traguardo.

D: Quali sono i vostri futuri progetti?
R: A settembre uscirà un nostro nuovo singolo molto divertente, a Ottobre saremo in tour a Taiwan.


Ringraziamo Lene per la loro collaborazione e per il tempo che ci hanno donato, augurandogli di continuare a sorprenderci e a sorprendersi.

 

Intervista realizzata da Manuela Ratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *